Vacanze senza preoccupazioni: prepara il tuo viaggio


Vacanze senza preoccupazioni: prepara il tuo viaggio

In Questo Articolo:

La bella stagione è un'opportunità per cambiare aria e praticare attività all'aria aperta. Per il cambiamento non significa incidente: sii attivo e prevedi!

Sulla strada per le vacanze con un asino

Un'idea originale per le tue vacanze con i bambini La preparazione delle tanto attese vacanze estive è spesso organizzata in una certa frenesia. Pensiamo solo a questo cambio di scenario, alla promessa di nuove scoperte o nuovi incontri. È comunque necessario estrarre alcuni momenti di questa dolce fantasticheria per preparare correttamente questo progetto e garantire i migliori ricordi futuri!

Prepara le valigie

Per preparare la tua valigia, non devi imballare l'intero guardaroba. fornire abbigliamento e calzature adeguati per le attività future e i loro potenziali pericoli. A seconda dei siti selezionati, del mare, della campagna o delle zone di montagna, il kit vacanze includerà rimedi di emergenza per lesioni minori e traumi. In estate, è indispensabile essere in grado di proteggersi dal sole e dal calore in qualsiasi momento, quindi un cappello, occhiali, crema solare e una bottiglia d'acqua dovrebbero essere sempre a portata di mano. Se viaggi in Europa un mese prima della partenza, prendi in considerazione la possibilità di richiedere la tessera europea di assicurazione sanitaria e di verificare le garanzie della tua assicurazione per il tempo libero. Un viaggio ben atteso evita inconvenienti, come la cinetosi e l'acclimatazione graduale sin dai primi giorni di vacanza!

Il kit di pronto soccorso per le vacanze

Un piccolo problema ignorato e ora il viaggio si trasforma in un incubo. Ecco i prodotti medici essenziali e gli accessori per una vacanza felice. Per disinfettanti classici, impacchi e soluzione salina fisiologica, indispensabili per il primo soccorso, aggiungere olii essenziali e altre soluzioni naturali.
Anticipare i farmaci per contrastare i diversi sintomi
  • Un antisettico locale (clorexidina) se possibile in una singola dose o spray per disinfettare graffi e ferite.
  • Un antidolorifico (tipo paracetamolo).
  • Compresse di antistaminico in caso di allergia nota o meno.
  • Un antidiarroico (Smecta) da utilizzare in parallelo con misure dietetiche e reidratazione, e se l'assunzione di carbone attivo non fosse sufficiente.
Complementare la farmacia convenzionale con prodotti naturali
  • Carbone attivo in caso di gonfiore, intossicazione o diarrea.
  • Una bottiglia di olio essenziale di lavanda aspic per guarire le ustioni e alleviare i morsi di insetti.
  • Una bottiglia di olio essenziale di elicriso per ictus e cadute per prevenire l'ematoma,
  • Gel di aloe vera per alleviare scottature e ustioni, ma anche irritazioni, pelle secca, ecc.
  • Un gel lenitivo (Urtigel de Weleda) contro il prurito.
  • Granuli di arnica 9 CH in caso di soffio, caduta o qualsiasi altro trauma (3 granuli, 3 volte al giorno, da rinnovare).
  • Uno spray antizanzare con oli essenziali (se lo usi sui bambini, controlla l'età da cui può essere usato).
L'attrezzatura medica indispensabile
  • Un termometro
  • Condimenti di diverse dimensioni
  • Bande elastiche di contesa.
  • Strisce di sutura sterili per stringere una ferita e aiutare a guarire.
  • Medicazioni contro le vesciche, chiamate anche "doppia pelle".
  • Forbici, pinzette, una lente d'ingrandimento, un segno di spunta, un aspiratore di veleno...
Metti tutto in una tasca (plastica o tessuto) o meglio in una scatola di metallo che manterrai in un luogo asciutto e fresco.

I primi giorni di vacanza

  • Scopri il tempo imminente.
  • Ulteriori informazioni su parassiti o animali velenosi nell'area e nelle aree a rischio.
  • Assicurati dei diversi mezzi di trasporto intorno al mio alloggio.
  • Preparare il kit da asporto.
  • Identificare diverse posizioni o numeri di aiuto medico.
  • Preparare escursioni per controllarne la durata e le diverse elevazioni.

Durante il soggiorno

  • Idratare regolarmente.
  • Indossa un cappello sotto il sole.
  • Non esporsi in pieno sole tutto il giorno ed evito soprattutto il momento della digestione.
  • Preservare la freschezza del suo alloggio
  • Evita le escursioni durante le ore più calde.
  • Indossare preferibilmente indumenti traspiranti e ben coprenti in aree a rischio di insetti.
  • Cammina con un bastone in zone rocciose dove il rischio di vipere è reale.

5 consigli per viaggiare

Andare a scoprire una nuova terra o una terra lontana richiede un minimo di organizzazione.Ecco alcuni suggerimenti per questo periodo di riposo per essere completamente.
  1. Scopri la regione o il paese visitato
    L'area visitata deve essere collocata nel contesto climatico al momento del viaggio, specialmente se si trova in un paese con stagioni marcate (monsoni o siccità). Ricordarsi di controllare l'obbligo di vaccini, visto, operazione della carta bancaria e l'abbonamento telefonico nel paese visitato. Infine, potrebbe essere utile cambiare prima alcune specie in valuta locale.
  2. Confronta e conserva il tuo hosting
    Il budget speso non è sempre la garanzia di una buona posizione. Controlla che il rumore non sia eccessivo nel centro della città o che il cottage celeste non sia troppo lontano dal tuo centro di interesse.
  3. Preparare l'itinerario e la logistica del viaggio
    Oltre il controllo del percorso, assicurarsi che la logistica sia essenziale: nei trasporti pubblici, è sempre necessario prendere almeno un'ora di margine per una corrispondenza e avere anticipato diverse soluzioni di transito all'arrivo (autobus, taxi). Scansione e salvataggio di biglietti, dettagli dell'alloggio, documenti di identità e assicurativi (salute e famiglia) è una vera fonte di tranquillità.
  4. Per evitare i capricci del viaggio
    In un viaggio, la rottura o l'attesa causata da un contrattempo è sempre possibile, è per questo che è necessario essere in grado di proteggersi dal freddo, dal caldo, e avere sempre un piccolo spuntino e acqua con se stessi.
  5. Pianifica gli hobby
    Quando si viaggia con bambini, i giochi e le attività adattati al modo di trasporto saranno i benvenuti. Il trasporto sarà più veloce e più divertente!

Cinetosi

In auto ma anche in barca o in aereo, puoi soffrire di cinetosi. I turni successivi, il mare smontato o la turbolenza sono problemi delicati quanto spiacevoli!
La cinetosi o la cinetosi è una serie di disturbi (nausea, vertigini, ecc.) Che compaiono durante un viaggio in barca, aereo o automobile. Questo affetto è dovuto al contrasto tra il movimento registrato dagli occhi e l'immobilità del corpo percepito dall'orecchio interno. Il corpo paragona questo a intossicazione e reagisce di conseguenza con pallore, sudorazione, nausea e, infine, vomito. Il più delle volte colpisce i bambini che, mentre viaggiano e anni, soffrono sempre meno.

Adottare azioni preventive
Se sei incline al mal d'auto, limita il movimento del tuo corpo e usa un cuscino per stabilizzare la testa. Scegli preferibilmente un posto nel mezzo del veicolo, perché sembra meno tremante e ondeggiante. Correggi l'orizzonte e non leggi. Apri le finestre per respirare meglio e scoprire. Rilassati ascoltando la musica o eseguendo esercizi di respirazione addominale. Evitare di mangiare copiosamente prima di guidare o bere alcolici. Con i bambini, porta sempre una borsa e degli asciugamani di carta.

Combatti contro la nausea
Lo zenzero è il rimedio naturale più conosciuto contro la nausea: ci sono capsule o gomme da masticare molto pratiche da portare in viaggio. L'olio essenziale di menta piperita è indicato, al ritmo di 1 goccia su 1/4 di un pezzo di zucchero di canna, 3 volte durante il viaggio. L'olio essenziale di limone è usato allo stesso modo. Per i bambini esistono dei rimedi omeopatici. Cocculine, Gelsemium 15 CH, Petroleum e Nux vomica vengono assunte il giorno prima e il giorno del viaggio. Se il peggio accade, pulisci i sedili o tappeti macchiati con bicarbonato di sodio per eliminare l'odore.

Turista

Per quanto violenta e benigna, il turista può farsi prendere viaggiando all'estero, ma anche in Francia se si consuma cibo contaminato da microbi intestinali. Tipo di infezione gastroenterite, diarrea del turista o del viaggiatore è più comune in estate e nelle regioni calde, il calore favorisce la moltiplicazione dei batteri. Spesso lieve, questa gastroenterite ha sintomi piuttosto violenti: nausea, vomito, dolore addominale, febbre, diarrea... Il principale rischio rimane la disidratazione. È quindi necessario bere molto e spesso perché la deglutizione troppo in una volta provoca il vomito. Oltre a reidratare il corpo, è importante mettere a riposo il tratto digestivo, quindi riprendere gradualmente una dieta normale (cibi liquidi e carne e pesce magro, riso, ecc.). Attenzione: i farmaci antidiarroici bloccano il transito prolungando la durata dell'infezione. Si raccomanda quindi vivamente di evitarli fino a quando la diarrea, che aiuta a scovare le tossine, rimane sopportabile.

Adottare azioni preventive
Una buona igiene alimentare è necessaria per prevenire il turista; lavare frutta e verdura e preferire piatti cucinati.Sui siti dove l'acqua non è potabile, usare solo bevande imbottigliate e incapsulate, evitare i cubetti di ghiaccio, spesso provengono dall'acqua del rubinetto e quando si lavano i denti, sputare acqua. Ostriche, frutti di mare e pesce crudo dovrebbero essere freschi. Lavati spesso le mani, soprattutto prima dei pasti e fuori dalla toilette. Tenere un gel idroalcolico nella borsa.

Calmando gli effetti violenti
I rimedi naturali possono essere utilizzati per assorbire delicatamente le tossine e trattenere i liquidi: argilla e carbone vegetale attivato. Quest'ultimo è preso sotto forma di capsule. In parallelo, ingoiare un bicchiere d'acqua contenente argilla bianca. Inoltre, prepara una tisana che, allo stesso tempo, ti idrata. Mescolare in parti uguali foglie di ortica e foglie di ortica, bacche di mirtilli essiccati, liserche (parti aeree). Infondere una manciata in 1 l di acqua e bere durante il giorno. Se i sintomi persistono oltre i 3 giorni, consultare un medico.

il testo: Cécile DECROIX- LAPORTE
il testo: Adeline Gadenne

Articoli Correlati Video: Come vincere l’ansia anticipatoria (Sconfiggere la paura della paura).


Articoli Consigliati
  • Come annaffiare e curare la tua phalaenopsis senza sbagliarti
  • Quanti anni sono il terriccio universale e i fertilizzanti in generale?
  • Cosa posso fare per evitare che la muffa cresca sui miei pomodori?
  • 7 Gesti per una cura del prato di successo
  • Specie animali aliene invasive
  • Arancione
  • Le foglie verdi dei miei ceci si asciugarono e le piante morirono. Come si fa?
I Più Visitati Della Categoria
Aggiungi Un Commento