Zecche e malattia di Lyme: giardinieri, attenzione!

Le zecche non sono riservate agli animali domestici, né agli escursionisti nella foresta. Anche i giardinieri possono essere preoccupati dai morsi di questo parassita, così come i bambini che giocano nell'erba! Ecco cosa devi sapere sulle zecche e la malattia di Lyme...

Zecche e malattia di Lyme: giardinieri, attenzione!

In Questo Articolo:

Dove e quando possiamo "prendere" le zecche?

Il segno di spunta è un acaro parassita che succhia il sangueci sono centinaia di specie, molte delle quali sono comuni in Europa. La maggior parte delle zecche apprezzano luoghi umidi e boscosi o erbosiperché hanno bisogno di una certa igrometria (la rugiada mattutina può essere comunque sufficiente per gli adulti). Quindi li incontriamo nelle foreste, nei prati, lungo i sentieri e... nel giardino! Si attaccano ad un'erba, un ramo o una foglia (possono stare ad un'altezza di 1m50!), E attendono il passaggio di una "vittima" con sangue caldo (uccello o mammifero), sul pelle di cui sono fissi dopo aver progredito lungo i peli, le piume... o i vestiti.

La stagione delle zecche va da marzo a ottobre, con 2 picchi in aprile / maggio e settembre / ottobre. I giardinieri devono diffidare di questi parassiti dai primi bei giorni, e per tutta la primavera e l'estate.

Zecche, piccoli polloni di sangue

Il ciclo di vita di una zecca (che vive per diversi anni) ha 3 fasi:

  • Lo stadio larvale (le larve sembrano piccole zecche), che parassita uccelli e piccoli roditori;
  • La fase ninfale (morfologicamente simile all'adulto), che parassita vari animali a sangue caldo, solitamente piccoli, come il coniglio;
  • Il palcoscenico adulto (quello che garantisce la riproduzione) che di solito parassita grandi mammiferi (cavalli, mucche, cani, selvaggina, uomo...).

Le zecche hanno bisogno di un pasto di sangue per spostarsi da uno stadio all'altro. Prima di ogni cambio di scena, parassitano un animale e, con il loro rostro profondamente incastrato nella pelle della "vittima", succhiano lentamente il sangue che è necessario per loro, che causa il gonfiore dell'addome dell'acaro, quindi lascia andare (questo può richiedere diversi giorni).

Il segno di spunta non è un insetto!

Gli acari, e quindi le zecche, non sono insetti: appartengono, come ragni (e "ragni rossi", che sono in realtà acari succhiatori), alla classe degli aracnidi. Gli aracnidi hanno 4 paia di zampe (8 zampe), mentre gli insetti hanno 3 paia (6 zampe).
Inoltre, si dice spesso che le zecche "pungono", ma non è propriamente una puntura, riservata agli insetti mordenti come le zanzare o le vespe, ma un morso, come quello (raro) ragno o serpente.

Rischio principale legato alle zecche: malattia di Lyme

La puntura di zecca stessa è innocua: l'unico piccolo inconveniente direttamente correlato alla zecca è il prurito che può causare la saliva della bestia e un arrossamento molto localizzato al punto di presa (da 24 a 48 ore).

Purtroppo, tick è il vettore di una serie di malattie infettive, alcune delle quali, come la malattia di Lyme, sono trasmissibili all'uomo. La malattia di Lyme è sempre più comune in Francia, soprattutto nel nord-est del paese, e sta progredendo su tutto il territorio. In Francia, ci sono diverse migliaia di casi all'anno negli esseri umani.

È dovuto a un batterio, Borrelia burgdorferi (La malattia di Lyme è anche chiamata borreliosi), che la zecca, a sua volta contaminata, inocula i suoi ospiti. Il primo segno è a placca rossa, rotonda o ovale, che si estende gradualmente attorno alla puntura di zecca (eritema migrante) ; appare da 3 giorni a un mese dopo la puntura. Può essere accompagnato da febbre, stanchezza e dolori articolari. Quindi, la placca scompare e cede il passo, nelle settimane o nei mesi che seguono, a disturbi articolari, cardiaci, cutanei o neurologici.

Cosa fare in caso di puntura di zecca?

Quanto prima viene rimosso il segno di spunta, tanto maggiore è il rischio di contaminazione (se il segno di spunta è portatore di malattia: non lo sono tutti!) È limitato. È necessario prendere l'abitudine di ispezionare tutte le parti del corpo dopo una passeggiata o attività di giardinaggio. Se tu o il tuo bambino avete "preso" un segno di spunta, ecco i riflessi per avere:

  • Rimuovi il segno di spunta il prima possibile, usando un segno di spunta (venduto in farmacia), che consente di estrarre la zecca senza lacerare il rostro che altrimenti rimarrebbe incorporato nella pelle, grazie ad un movimento rotatorio durante l'estrazione. Sopprattuto, non usare l'etere, che provoca il rigurgito della zecca, ed evitare l'uso di pinzette, che potrebbero comprimere l'addome dell'acaro: queste due azioni aumentano il rischio di contaminazione.
  • Disinfetta l'epidermide.
  • Consultare un medico se compaiono eritema migrante (gli antibiotici possono essere prescritti, se necessario), o se il morso comporta donna incinta.
  • A volte è consigliabile consultare, prima di qualsiasi comparsa di sintomo, nei 2 casi seguenti: se il segno di spunta è rimasto in posizione per più di 36 ore, o se è già pieno di sangue (addome dilatato) quando viene scoperto.

Per non "battere" le zecche...

Come sempre, prevenire è meglio che curare! Quando fai il giardinaggio o cammini nella foresta o su un sentiero erboso, indossare maniche lunghe e pantaloni. Polsini e pantaloni dovrebbero essere relativamente stretti per evitare che le zecche scivolino tra la pelle e il tessuto. Indossare anche scarpe chiuse e calzini.
I repellenti non sono sempre efficaci: la sfiducia...

Scopri di più sui diversi sintomi della malattia di Lyme

Il batterio Borrelia, che si moltiplica rapidamente nel sangue della sua vittima, è responsabile di vari sintomi, la malattia si evolve in 3 fasi successive:

  • Entro 3 o 30 giorni dall'essere morsi da una zecca contaminata, appare una placca infiammatoria rotonda, da rotonda a ovale, centrata sul punto di morso (non deve essere confusa con l'infiammazione locale dovuta al morso, che rimane, lei, localizzata). Questo punto cutaneo misura dapprima almeno 5 centimetri di diametro, quindi si estende progressivamente concentricamente al punto di partenza, fino a raggiungere un diametro di diverse decine di centimetri, il centro torna gradualmente a un colore normale mentre il contorno il punto rimane rosso e caldo: è l'eritema migrante, tipico della malattia di Lyme (ma non sistematicamente osservato in caso di danno). Questo eritema non prude e scompare spontaneamente in poche settimane. Questo primo sintomo della malattia di Lyme può essere accompagnato da febbre, stanchezza, mal di testa e dolori articolari.
  • Dopo un periodo di tregua più o meno lungo (da una settimana a 6 mesi), la malattia, se non è stata curata, riappare: è la fase secondaria, che è carateata dalle manifestazioni neurologiche: dolore cutaneo nelle vicinanze il morso a causa di coinvolgimento dei nervi sensoriali, paralisi facciale (specialmente nei bambini), mal di testa... Possiamo anche osservare il dolore artritico in articolazioni grandi (spesso il ginocchio), manifestazioni oculari, uno o diverse lesioni cutanee (nodulo indolore, bruno al rosso porpora, a volte ritorno dell'eritema iniziale) e disturbi cardiaci (palpitazioni, sincope, ecc.).
  • La fase terziaria può verificarsi fino a diversi anni dopo il morso: disturbi articolari (artrite di Lyme), disturbi neurologici (disturbi dell'estremità degli arti, infiammazione molto dolorosa delle radici dei nervi nella zona del morso, manifestazioni neuro -psichiatrico...), disturbi cardiaci, disturbi della pelle (infiammazione della pelle con conseguente atrofia della pelle)...

Spesso è difficile per i medici fare la diagnosi corretta nelle fasi secondarie e terziarie della malattia, poiché il legame con una puntura di zecca che dura diversi mesi o anni è difficile da stabilire.

Zecche e malattia di Lyme: giardinieri, attenzione!: lyme

Spunta la vedetta su un filo d'erba

Zecche e malattia di Lyme: giardinieri, attenzione!: malattia

Zecca parassitare un animale

Zecche e malattia di Lyme: giardinieri, attenzione!: lyme

La zecca si ingozzava di sangue - vista ventrale

Zecche e malattia di Lyme: giardinieri, attenzione!: malattia

Tick ​​da parassitizzare un cane: addome gonfio di sangue

Zecche e malattia di Lyme: giardinieri, attenzione!: giardinieri

Barrare pronto da attaccare alla pelle

Articoli Correlati Video: .


Articoli Consigliati
  • Caccia gli uccelli degli alberi da frutto

    Appendi nel tuo albero da frutto (in quantità a seconda delle dimensioni dell'albero) della cipolla o dell'aglio tagliati in 2, agli uccelli non piace l'odore. (rinnovare subito dopo una pioggia battente a causa dell'ammorbidimento)Ulteriormente

    Visualizzazioni: 14849 +Video
  • Fioriere autunnali

    Decorare un davanzale in autunno, è possibile! Scopri suggerimenti e idee per avere successo anche tu piantatori di giardini meravigliosi!Ulteriormente

    Visualizzazioni: 9729 +Video
  • Il giardino di Pamplemousses nel cuore di Mauritius

    A mauritius, uno straordinario giardino conosciuto come il giardino di pamplemousses è una delizia per i visitatori. Costruito pazientemente dal botanico pierre poivre nel xviii secolo, questo giardino è un invito al viaggio.Ulteriormente

    Visualizzazioni: 13675 +Video
  • Piante e cucina nel Medioevo

    La società medievale è una società molto organizzata e si trova nel cibo e nella cucina.Ulteriormente

    Visualizzazioni: 13795 +Video
  • Palle di argilla sul terriccio

    Al momento del rinvaso mettere sopra il terriccio un buon strato di sfere di argilla che manterranno la freschezza ai piedi della pianta. Queste sfere possono essere mescolate con il terriccio e trattengono l'acqua all'interno del vaso. Questo non si ferma bene con l'irrigazione!Ulteriormente

    Visualizzazioni: 14561 +Video
  • Piscina, procedure amministrative

    Le procedure amministrative durante l'installazione di una piscina particolare dipendono dalle dimensioni della piscina, dalla copertura o meno della piscina ma anche dalla tecnica utilizzata (sepolto, semi-interrato, fuori terra).Ulteriormente

    Visualizzazioni: 14219 +Video
  • Le piante magiche

    La linea che separa ilUlteriormente

    Visualizzazioni: 13471 +Video
  • Ripristina un albero da frutto
  • Liane appiccicose per impedire il passaggio di formiche
  • Elimina il verme di porro
  • Un giardino sulla mia finestra
  • La falena leopardo
  • Concime di pomodoro per il cosmo
  • Pleione
I Più Visitati Della Categoria
Aggiungi Un Commento