Il tè


Il tè

In Questo Articolo:

Conosciuto da millenni, simbolo di relax, pace e convivialità, il tè non smette mai di banchettare con i suoi numerosi sapori e sapori. Ma conosciamo davvero il tè? Da che pianta proviene? Qual è la differenza tra tè verde e tè nero? Ecco alcune risposte...

Tè che cresce in India

Tè che cresce in India, raccolto da un indiano

Tè che cresce in India, vista sui campi di tè

Tè che cresce in India, vista sui campi di tè

L'albero del tè questo piccolo arbusto

Il famoso albero del tè non è altro che Camellia sinsensis selvaggio nelle zone montuose della Cina, della Tailandia, del Laos e del Myanmar. Soggetti di centinaia di anni possono raggiungere i 30 metri di altezza, il che non è mai il caso della coltivazione. Queste piante godono di un clima molto umido e caldo, un terreno acido e un'altitudine tra 1000 e 2000 metri per prosperare.

Molte varietà di Camelia sinensis permettere di elaborare il tè. Le due varietà principali (Camelia sinensis e Assamica) dividono ancora i botanici; Camelia assamica c'è una varietà di Camelia sinensis o una specie a sé stante? La domanda rimane sospesa...

Dall'arbusto alla tazza

Cultura del tè

Come abbiamo visto, la pianta del tè ha esigenze culturali molto specifiche. È quindi coltivato logicamente in zone montuose tropicali o subtropicali del globo. Le numerose varietà permettono una cultura con poche variazioni climatiche, come Camellia sinensis supporta alcune brevi gelate, può essere piantato in quota, mentre il tè Assam preferiscono il caldo e l'umidità costante e trovare il suo posto in pianura.

coltivazione del tè su rilievi cui pendici raggiungere fino a 45° pendenza era possibile solo grazie ai sistemi sterro e reti di drenaggio molto noiosi ed esigenti da implementare. Una volta piantati, gli arbusti vengono potati per ottenere un tronco robusto che porta un ramoscello ramificato mantenuto a 1 o 1,20 metri da terra, cioè a portata di mano per la raccolta. Questo lavoro richiede velocità e destrezza. Sono possibili diversi tipi di raccolta: boccioli, 3 foglie, classico, grezzo. Il tipo di raccolta dipenderà dal sapore e, naturalmente, dal prezzo del tè.

Trasformazione della foglia di Camellia nel tè

Il colore, il tipo e il grado del tè sono determinati con vari metodi:

Per i tè neri e rossi, le foglie passano attraverso avvizzimento, laminazione, vagliatura e fermentazione che viene costantemente monitorata perché il gusto del tè dipenderà dal suo successo. La torrefazione completerà il processo.

Per tè verde tradizionalmente fatti in Cina, Taiwan, Giappone e Corea, le foglie vengono prima essiccati al sole un paio d'ore e poi sono entrati a fuoco vivace fino a quando il vapore viene rilasciato, poi vengono impastati con le mani nude finalmente asciugato di nuovo prima di essere smistato.

Ma ci sono molti altri processi che differiscono a seconda del colore del tè.

Principali paesi produttori

L'India da solo conta 1/3 della produzione mondiale di tè, seguita da vicino dalla Cina, le cui molte province ospitano altrettanti vini noti, lo Sri Lanka, il Kenya e il Giappone (tè verde) sono gli altri produttori. il più comune

Articoli Correlati Video: Il tè verde fa davvero così bene?.


Articoli Consigliati
  • Limoni contro la bolla di pesca
  • 10 Razze di cani da pastore
  • Il riccio, l'amico dei giardini
  • Compone un bellissimo massiccio estivo
  • Raccogli i suoi semi di insalata
  • Contro le lumache
  • Meilland: nuove rose per l'autunno 2014
I Più Visitati Della Categoria
Aggiungi Un Commento