Il trapianto, sempre più seguaci


Il trapianto, sempre più seguaci

In Questo Articolo:

Secondo il numero di testimonianze dei giardinieri che ricevo, il trapianto sembra affascinare i dilettanti. È un'azione acuta e tecnica, ma rimane alla portata del dilettante. Molto gratificante per il giardiniere, è un modo economico per riprodurre fedelmente una varietà o persino per salvarla. Inizia, non appena recuperi la vegetazione!

Con il trapianto, puoi scegliere di riprodurre la varietà di tua scelta. Credit Céline Delhaye

L'innesto si effettua immediatamente con la ripresa della vegetazione sulla maggior parte dei frutteti con pietre e semi. La data potrebbe differire a seconda della regione e del clima più o meno mite.
Per acquisire il gesto, una soluzione: esercitarsi sui ramoscelli con lo strumento appropriato (un innesto). Andare in un laboratorio di giardinaggio o ricevere aiuto da un amico è il modo migliore per imparare il gesto. Dopo alcuni allenamenti, sarai in grado di praticare il trapianto.
D'altra parte, è necessario riflettere attentamente sul portainnesto, proprio quello che ha le radici e dà il vigore dell'albero.

Quale portainnesto scegliere?

Credit Céline Delhaye

• Melo: innesto su melo. Per un albero full-wind (stelo alto), optare per un portinnesto franco o risultante dalla semina. Per i piccoli giardini, preferisci un EM2 (mezzo gambo, tazze). Per forme basse e a pergola, scegli un EM9.
• Pero: innestato più spesso su mela cotogna. Anche innesti su pero abbastanza vigorosi.
• Cotogna: innesto su una mela cotogna.
• Albero di prugne: innestato su susino, come il myrobolan, abbastanza vigoroso.
• Ciliegio: è innestato su ciliegio, ciliegio (molto vigoroso) o sul susino Santa Lucia (per fare cattails ad esempio).
• Pesca: innesto su pesche e susini.
• Albero di albicocca: innestato su albicocca, pesca e susino.

Credit Céline Delhaye

Nella sua zona, Claude Hillairet innestava al momento della ripresa della vegetazione, dalla fine di febbraio all'inizio di marzo.
1. Il caso del melo
1° anno: Su un melo francese, ho innestato una varietà vigorosa: "Transparente de Croncels", "Belle de Boskoop", "Reinette du Mans", "Canada Grise".
2° anno: innesto sulla varietà dell'anno precedente, una varietà più debole: "Orange Cox" o "Reinette Clochard".
2. Il caso del pero
1° anno: su mela cotogna o pera, ho innestato una varietà vigorosa: "Beurré Hardy" o "Doyenné du Comice".
2° anno: innesto sulla varietà dell'anno precedente una varietà più debole: la "Pass-Crassane", la "Williams".
3. Il caso dell'albero di albicocca
1° anno: Su prugna myrobolan, innesto una regina-claude di 'Bavay'.
2° anno: innesto sulla varietà innestata l'anno precedente un albero di albicocca.
Per chi fosse interessato, visita la Charente ai giorni dell'innesto il 19 e 20 febbraio a Cellefrouin e il 5 e il 6 marzo a Barbezieux-Saint-Hilaire. Contatto: 05 45 78 70 36.

Articoli Correlati Video: [I Favori Arbitrali] contiamoli insieme_1)Roma 2) Milan 3) Napoli 4) Inter 5)Juventus 6)Lazio.


Articoli Consigliati
  • Dimensioni fotiniae di successo: periodo e punte
  • Come
  • La mia vecchia salsa di alloro è calva, cosa fare?
  • Buoni gesti in giardino: potatura degli alberi
  • I bonsai da interno hanno bisogno di luce?
  • Record di coltivazione: Althea (Hibiscus syriacus)
  • Foglio di cultura e manutenzione dell'abelia
I Più Visitati Della Categoria
Aggiungi Un Commento