I costituenti fisici del suolo


I costituenti fisici del suolo

In Questo Articolo:

Il suolo è il mezzo in cui crescono le piante. Per essere in grado di coltivare piante in buone condizioni e possibilmente apportare alcuni miglioramenti, è essenziale conoscere i costituenti fisici di questo, nonché le loro proporzioni.

Composizione generale di un terreno

Tutto il terreno è diviso in due parti distinte: il seminterrato e il terreno.

  • Il sottosuolo è profondo, di solito un metro o più, ha una sorprendente differenza di colore e struttura rispetto allo strato superiore. Il sottosuolo ha una grande influenza sulle colture: se è argilloso e compatto, manterrà l'acqua, il drenaggio naturale non si verificherà e il terreno diventerà umido, freddo e asfittico. Se è sabbioso o ghiaioso, fornirà migliori condizioni di crescita.

  • Il terreno o parte superiore, di tonalità più scura, è costituito da più elementi in proporzioni più o meno importanti secondo i motivi

ilhumus, molto ricco di materia organica in quanto deriva dalla decomposizione di piante trasformate da batteri presenti nel terreno; conserva acqua e sostanze nutritive.

Particelle minerali: l'argilla che è un elemento di collegamento tra i costituenti, la sabbia costituita da particelle di roccia che è un elemento drenante per eccellenza, il calcare o il carbonato di calce che neutralizza l'acidità.

Organismi viventi essenziale per l'equilibrio del suolo: batteri, funghi, vermi, insetti...

I diversi tipi di suolo

  • Terreno di humus: terreno scuro, molto ricco di materia organica. È facile da coltivare e lavorare e mantiene buone sostanze nutritive e acqua. Permeabile, è un eccellente terreno giardino sensibile all'acido che è adatto per la maggior parte delle piante.

  • Terra liberaÈ composto da 60% di sabbia, 30% di argilla, 5% di humus e 5% di calcare. È considerato terra quasi perfetta perché consente di coltivare la maggior parte delle piante. È allo stesso tempo abbastanza poroso da evacuare l'acqua in eccesso, ma anche abbastanza argilla da trattenere i nutrienti.

  • Terreno calcareo: leggero, spesso molto leggero, poco profondo, con la possibilità di riscaldarsi molto rapidamente in primavera, tuttavia, mantiene pochissima acqua e fertilizzante e tende ad asciugarsi rapidamente.

    Non è adatto per piante calcifughe.

  • Terreno argillosoConsiste principalmente di particelle fini di argilla. L'acqua e l'aria circolano con difficoltà. Diventa compatto e talvolta appiccicoso dopo una pioggia. Nella stagione calda, si screpola in modo caratteristico e diventa molto difficile.

  • Terreno sabbiosoConsiste principalmente di sabbia più o meno grossolana. Molto poroso e aerato, non trattiene acqua e sostanze nutritive, quindi è spesso molto povero. Richiede frequenti irrigazioni e modifiche organiche regolari.

Come identificare semplicemente i componenti del mio terreno?

Se l'osservazione del suolo o delle piante che crescono spontaneamente non è sufficiente per farti un'idea della natura del tuo terreno, allora puoi praticare un'analisi.

Un altro modo semplice per scoprire i suoi componenti e le sue proporzioni è mescolare il terreno in un grande bicchiere d'acqua e mescolarlo molto forte. Quindi lasciare riposare per diverse ore fino a quando l'acqua diventa nuovamente chiara. Sul fondo del vetro si depositano i grandi elementi come sabbia, poi sopra il limo e l'argilla e infine sulla superficie, troverete le particelle di materia organica. A seconda dello spessore dei vari strati, è possibile trarre le conclusioni necessarie, ad esempio, se c'è troppo limo e argilla, si aggiungeranno sabbia grossa e materia organica e viceversa.

Articoli Correlati Video: Il Suolo (parte 1/2).


Articoli Consigliati
  • Coltivare tulipani botanici in vaso è possibile!

    Il tulipano botanico è facile da coltivare e non degenera: una lampadina sorprendente per fiorire un balcone o una terrazza. Questi tulipani crescono perfettamente in vaso o fioriera.Ulteriormente

    Visualizzazioni: 9356 +Video
  • Trattamenti biologici

    Alcuni prodotti accettati in agricoltura biologica, da utilizzare in giardino per combattere malattie e parassiti.Ulteriormente

    Visualizzazioni: 8833 +Video
  • Pellet di torba per la semina

    Pellet di torba: un'innovazione interessante per le piantine indoorUlteriormente

    Visualizzazioni: 9694 +Video
  • Arte topiaria

    L'arte topiaria consiste nel tagliare alberi e arbusti per dar loro forme geometriche o figurative. Come fare un arte topiaria? Bosso, tasso o ligustro?Ulteriormente

    Visualizzazioni: 2099 +Video
  • Cornus Kousa

    Questo piccolo albero con una silhouette elegante sarebbe meglio conosciuto e piantato nei giardini in quanto le sue qualità ornamentali sono grandiose. La sua fioritura bianca o rosa alla fine della primavera è piuttosto notevole e le sue foglie assumono una tonalità autunnale molto bella. Lasciati sedurre dalla sua bellezza, è facile da coltivare.Ulteriormente

    Visualizzazioni: 472 +Video
  • Il topo marrone, un ratto marrone dall'aspetto cattivo

    Mostrando adattabilità a tutti i test, il ratto norvegese è presente in molti territori e in gran parte del mondo tranne che in antartide. Comodo sulla terra come nell'acqua, nel paese come nelle città, convive con gli umani nel modo più discreto possibile.Ulteriormente

    Visualizzazioni: 13621 +Video
  • Questi bug ci danno fastidio

    Chi non ha infastidito queste dannate lumache amanti delle piantine fresche, queste talpe responsabili di piccole pile antiestetiche sui nostri bei prati o questi afidi che invadono le nostre rose! Questi animali fanno comunque parte della biodiversità e partecipano attivamente all'equilibrio dei nostri giardini. Vediamo come vivere in modo intelligente con queste bestie che a volte ci disturbano.Ulteriormente

    Visualizzazioni: 10112 +Video
  • Muschio di lino per rose
  • Realizzazione di un composter
  • La dimensione degli arbusti da fiore estivi
  • Analisi del suolo
  • Le tue piscine (pagina 1)
  • Nutrire il pesce dallo stagno
  • CD per spaventare gli uccelli
I Più Visitati Della Categoria
Aggiungi Un Commento