Piante perenni: definizione


Piante perenni: definizione

In Questo Articolo:

Il termine "perenne" che caratterizza una pianta è, dobbiamo ammettere, molto abusato. Impara come separare il grano dalla pula per conoscere meglio e così riuscire nella coltivazione di queste innumerevoli piante accattivanti.

Primo piano: geranio sanguignoum 'Nyewood' perenne

definizione

Mentre l'inglese preferisce utilizzare il termine più parlare di "perenni" che potrebbero essere vantaggiosamente trascritto come "sostenibile", il termine "perenne" rimane poco chiaro per il giardiniere francese. E per una buona ragione. Alcuni vedono in esso un'idea di vigore, altri di rusticità. Eppure:
  • Tutte le piante perenni non sono resistenti!
Da un lato, è importante considerare il clima in cui coltiviamo. La stessa "perenne" piantata nel Sud durerà a lungo in quanto si gela a nord della Loira. Così rustico sì, ma quanto lontano?
  • Tutte le piante perenni non sono vigorose!
Guarda quelle rocce come alcune sassifraghe. Ci vorranno diversi anni per formare rosette che formano un ciuffo di 10 cm di diametro e che fioriscono con parsimonia mentre il Macleaya è in grado di crescere fino a più di 2,50 cm di altezza ogni anno.
Che cosa distingue quindi le piante perenni da annuali o biennali, alberi e arbusti? È semplicemente non formano il legno a differenza delle cosiddette piante "legnose", alberi e arbusti. Così, respingono ogni anno della base a differenza del germogliare legnoso sui loro rami. Un'altra distinzione di importanza, il loro ceppo si rivela durare per diversi anni a differenza di annuali e biennali. Piccolo problema, tuttavia, alcune specie si stanno rivelando insostenibili (due o tre anni al massimo), come le Giulie signore, gagliarde o coreopsis, soprattutto in condizioni difficili, mentre un ciuffo di peonia erbacea può durare quasi un secolo senza colpire un colpo.

Una grande diversità

Kniphofia

Le piante perenni saranno monitorate e mantenute favorevolmente durante tutto l'anno.
Alla fine dell'inverno, limitare il calpestio in modo da non danneggiare i giovani germogli e le gemme dei primi fiori bulbosi. Ridimensionare questa volta i ciuffi di semi-Hardy piante sempreverdi o argento: knapweed argento, santolina, elicriso... che poi temono più gelatine. Fai lo stesso con erbe non persistenti e pettina quelle persistenti con un guanto. Macinare o tritare e lasciare queste dimensioni in posizione per formare un pacciame naturale. Rimuovere le protezioni installate in autunno su piante perenni sensibili al freddo (kniphofia, agapanthes, salvia...). Portare un colpo di concime organico sui letti e / o ai piedi delle vecchie piante.
In primavera Spargere pacciame o pacciame tra le piante per ridurre le erbe infestanti e l'irrigazione estiva. Applicalo su un terreno fresco e caldo dopo averlo strappato e graffiato. Pianta, soprattutto specie floristiche estive e autunnali. Ricordarsi di proteggere preventivamente varietà troppo alte, come delphinium.
in estate, mantenere il terreno pulito ed elastico, erba e acqua regolarmente. Rimuovere i fiori sbiaditi per alleviare le piante. Abbassare soprattutto quelli che sono in grado di fiorire in autunno (lupini, delphinium, gerani...). A giugno, seleziona alcune piante perenni alte per ottenere ciuffi più corti, compatti e fioriti. Continua il picchettamento, diserbando e grattando e monitorando l'apparizione di malattie e parassiti. È anche un buon momento per installare i giardini dell'iride.
In autunno, togli sempre i fiori sbiaditi e chiudi i ciuffi senza fiato, custodisci i giganti autunnali. Chiudere i ciuffi di piante perenni danneggiate, ma lasciare in posto i ciuffi grafici e / o riempiti con belle infruttescenze (fruttificazioni). Fai un'ultima pulizia del massiccio prima dell'inverno. Proteggi i ceppi di piante non resistenti da un materasso a foglie cadute. Piante perenni in scoop e radici nude, specialmente quelle che fioriscono in primavera ed estate. Allentare il terreno tra i ciuffi prima dell'inverno e portare un po 'di materia organica (terriccio, compost, letame decomposto).
All'inizio dell'invernoGodetevi le stoiche piante perenni la cui silhouette anima il giardino almeno alla rugiada o al gelo. Rimuovi le foglie da Elleboro ed Epimede orientali per evidenziare la loro prossima fioritura.

Scegli le piante perenni

È importante conoscere l'ambiente di origine delle piante perenni per integrarle al meglio nel suo giardino.In effetti, la maggior parte mostra un buon adattamento a condizioni particolari ed è proprio queste particolarità che sono preziose per il giardiniere ecologico. Egli quindi impiegare molla temporanea per illuminare ombra parziale, piante della macchia, i Causses o mare per un luogo caldo, asciutto, le piante delle zone umide per adornano il perimetro del bacino o piante spigoli e spigoli tipici per una posizione semiombreggiata.
Naturalmente, molte varietà chiamati "orticolo", perché questi sono i miglioramenti selezionati dai ricercatori e vivaisti, potranno godere di andare insieme in un unico massicce bande classiche ricchi e ben curati come i bordi misti e piatti. Tuttavia, sappi che le piantagioni culturalmente appropriate sono quelle che richiedono la minima cura e forniscono un'atmosfera naturale senza pari nel giardino.

Articoli Correlati Video: Creare aiuole di perenni.


Articoli Consigliati
  • Invasatura riuscita di orchidee di phalaenopsis
  • Come trattare un geranio attaccato da oidio?
  • Dovrei lasciare il mio arum in vaso quest'inverno o installarlo nel terreno?
  • Posso mettere euforbia in pieno sole senza irrigazione?
  • Invecchiati 5 anni, le mie begonie tuberose 'Picotee' e 'Angélique' sono cresciute bene e il loro tubero ha più di 15 cm di diametro. Dovremmo dividerli prima di piantarli?
  • Mazzi di rose in piena salute più a lungo
  • Ho ottenuto i semi di muscaris e vorrei sapere se, seminandoli, potrei avere dei bulbi.
I Più Visitati Della Categoria
Aggiungi Un Commento