Attività all'aperto e primo soccorso: brucia, bolla, scheggia


Attività all'aperto e primo soccorso: brucia, bolla, scheggia

In Questo Articolo:

Azioni semplici da fare nella prevenzione e trattamenti naturali per curare piccoli e grandi disturbi dovuti ad attività all'aperto: ustioni, schegge o spine, vesciche, mani danneggiate.

dimensione della rosa

Meglio proteggere le mani con i guanti per evitare spine o schegge

Schegge o spine

Quando si armeggia o si fa giardinaggio, non è raro che una spina o una scheggia scivoli sotto la pelle. Il rischio di infezione è reale, è più saggio rimuoverlo per evitare complicazioni!
A differenza di altre lesioni, schegge o spine attirano l'attenzione quando si verifica l'infiammazione e l'area diventa dolorosa. Con un po 'di abilità e pazienza, possono essere rimossi facilmente e l'incidente rimane benigno. Il medico sarà consultato in caso di febbre se la spina o il cardo è sotto un'unghia o vicino a un nervo, una nave, l'occhio, un tendine o se il dolore è violento. In tutti i casi, il rischio di infezione, che è più comune nei diabetici, deve essere monitorato.

Adottare azioni preventive
Fare il giardinaggio o armeggiare con guanti e occhiali, camminare con le attrezzature adeguate è spesso un riflesso, ma essere sempre aggiornati con una vaccinazione antitetanica è essenziale. Le schegge provengono anche da terrazze o mobili da esterno in legno. Qualunque sia la qualità del legno, sembrano indossare. Si consiglia di mantenere queste superfici con prodotti adatti (olio o saturatori). La migliore prevenzione è la levigatura (grana da 150 a 180) per ottenere una superficie liscia. La sabbiatura e la pulizia sotto pressione sono proibite.

Estrai una spina
La spina o scheggia viene estratto con una pinzetta precedentemente disinfettati con alcool, essendo posto ben nell'asse della sua traiettoria e tirandolo nella direzione opposta a quella in cui è entrato la pelle. La pelle viene quindi pulita con sapone o antisettico. In caso di sanguinamento, il succo delle foglie fresche di piantaggine avrà un effetto ammorbidente ed emostatico. I granuli di Cicuta virosa 5 CH completeranno il trattamento se l'anchilosi appare indolore. I giorni seguenti, monitorare i segni di una possibile infezione: dolore, aumento, arrossamento e gonfiore.

Mani danneggiate

Il lavoro di giardinaggio sollecita le nostre mani, che sono di gran lunga lo strumento più versatile! Ecco perché, non dobbiamo trascurare le piccole piaghe che, se non lo fai, possono trasformarsi in disabilità!
Quando le mani sono state requisite in attività di giardinaggio, sono sottoposti alle prove del clima e l'ambiente naturale (sole, freddo, vento, argilla, sabbia, pietre...) o prodotti per il trattamento che, anche naturali, avrà un impatto sulla la pelle. I piccoli incidenti, i colpi, i lividi, i graffi, le abrasioni, le piccole ferite, completano la lunga lista di piccole ferite ricevute ogni giorno. Ma indossare i guanti non è sempre compatibile con la presa desiderata. Per mantenere la salute delle tue mani, dovresti trattare immediatamente piccoli incidenti o imperfezioni per prevenire complicazioni che possono essere molto invalidanti. Nel giardino, è sempre necessario disinfettare piccole ferite, tenere aggiornate le vaccinazioni contro il tetano e non trascurare i punti che, se necessario, garantiranno una migliore guarigione.

Adottare azioni preventive
Trattare ogni giorno, per rafforzare il naturale film idrolipidico delle mani, li renderà meno fragili. Ogni mattina, prendi il tempo per applicare alternativamente olio di mandorle dolci, quindi olio di argan o oliva per combattere gli effetti del freddo e prevenire l'essiccazione della pelle. Gli impacchi di radici fresche di consolida (Symphytum officinale) rafforzano la protezione della pelle danneggiata e danneggiata. Applicate di sera, rigenerano i tessuti cutanei in caso di crepe, crepe, crepe o ulcerazioni

Per curare una ferita, un ematoma
Tutti i graffi e le piccole ferite devono sempre essere lavati (antisettico o sapone di Marsiglia) e quindi disinfettati. La guarigione rapida sarà raggiunta mantenendo un po 'di umidità. Puoi applicare un gel di aloe vera, virtù lenitive e cicatrizzanti. Il miele di Manuka ha notevoli proprietà antisettiche e cicatrizzanti. Applicare in uno strato sottile sotto una benda e ripetere l'operazione 3 volte al giorno.Per alleviare l'ematoma, un massaggio con un olio essenziale di immortelle associato all'assunzione di granuli di Arnica 5 CH farà miracoli (3 presi al giorno).

ustioni

Se stai preparando un barbecue in giardino o stai stirando i vestiti, il rischio di scottature è alto. È necessaria cautela e la prima cosa da fare è tenere lontani i bambini da queste attività.
Esistono diversi gradi di bruciature della pelle a seconda della profondità. Nel 1° grado, è interessata solo l'epidermide: la pelle è rossa e dolorosa, ma intatta, senza la comparsa di un blister. L'ustione di 2° grado è più profonda ed è caratterizzata dallo sviluppo di bolle riempite con un liquido trasparente. Infine, il bruciore di terzo grado, il più grave, si traduce in una pelle di cartone, bianca o brunastra; Paradossalmente, c'è poco o nessun dolore perché i vasi sanguigni e le terminazioni nervose sono distrutti. L'assenza di dolore deve quindi essere considerata come un segno di gravità. Non sono solo il fuoco e le fiamme a provocare ustioni, liquidi caldi, superfici calde a partire da 44° C, ma anche elettricità e prodotti chimici (acido cloridrico, soda caustica, nitrato). denaro, solventi forti, ecc.) possono essere responsabili.

Agisci
Per quanto riguarda i bambini, bisogna stare molto attenti con i liquidi caldi: guardare l'acqua del bagno, girare la maniglia della padella verso il muro, non lasciare il bollitore, la friggitrice o la tazza di caffè bollente a portata di mano. Tenere i bambini più piccoli lontano da porta del forno, fornelli, ferro da stiro, caminetto e lampadine. Molte ustioni potrebbero essere evitate se non si utilizza liquido infiammabile per avviare un barbecue, maneggiare sostanze caustiche non protette e aprire prima il rubinetto dell'acqua calda.

Alleviare una bruciatura
La prima misura di emergenza è passare l'area bruciata sotto l'acqua fredda non smaltata per circa 15 minuti per raffreddare l'area interessata. Questo limita le conseguenze distruttive del calore sulle celle vicine. Seri ustioni richiedono ovviamente un consiglio medico. In altri casi, applicare il gel di aloe vera (refrigerato per un effetto a freddo), l'erba di San Giovanni macerato o un olio vegetale vergine (oliva, mandorle dolci, sesamo o girasole). L'olio essenziale di aspic lavanda può anche essere applicato direttamente su piccole ustioni.

bulbi

Gli sportivi, gli escursionisti dilettanti o non temono l'aspetto dei bulbi che, dolorosi nel supporto, limitano le prestazioni! Spesso benigni, devono essere trattati o controllati.
Si verificano a seguito di ripetuti sfregamenti; una bolla riempita con un liquido chiaro si forma dove la pelle ha sofferto. Se il bulbo è piccolo, può guarire da solo. D'altra parte se è esteso, molto infiammato e soggetto a nuovi attriti (i piedi per esempio), deve essere trattato senza indugio. Gli intonaci naturali o le medicazioni specifiche possono asciugare e curare il bulbo. Il rischio di infezione deve essere monitorato, ma il principale svantaggio è l'inconveniente causato quando si cammina.

Adottare azioni preventive
Le vesciche si formano quando c'è calore, causato dalla sudorazione e dal calore, spesso a causa di attrezzature scadenti. Per evitare che vesciche, calze e scarpe debbano far passare l'aria (il cotone è vietato) e l'allacciatura deve essere precisa: non troppo sciolto per evitare sfregamenti, né troppo stretto per evitare compressioni. Il bulbo viene spesso formato sulle dita dei piedi, sul tallone o sui lati del piede, viene applicato preventivamente su queste aree dell'intonaco o della crema. Il talco è benefico: asciuga il sudore.

Trattare una lampadina
Durante le escursioni, è consigliabile applicare una doppia pelle o una medicazione protettiva in modo che la lampadina non si diffonda. Tornato a casa, devi perforarlo e disinfettarlo, con un ago e un filo disinfettati, che permetteranno il flusso del fluido senza traumatizzare la pelle. Per asciugare la fiala, applicare un impiastro di argilla e rinnovare ogni 24 ore per 3 giorni. Un pediluvio in una calda infusione di fiocchi d'avena sarà rilassante e rilassante. Il bagno con bicarbonato (4 cucchiai in 2 l di acqua tiepida) avrà un effetto calmante e disinfettante.

il testo: Cécile DECROIX- LAPORTE
il testo: Adeline Gadenne

Articoli Correlati Video: .


Articoli Consigliati
  • Possiamo mettere delle tegole rotte sulle aiuole?
  • Scegli il tuo ombrellone. Quale modello e quale materiale
  • Cosa fare a febbraio in giardino nel clima continentale?
  • Fioriera estiva: fai un mini giardino al sole
  • Cosa fare con le piante in vaso lasciate per 3 settimane al buio?
  • Come coltivare e mantenere la saintpaulia
  • Gufo, cavolfiore!
I Più Visitati Della Categoria
Aggiungi Un Commento