Olio di calendula, erba di San Giovanni, arnica: fai da te!

Oli di macerazione, o macerati oleosi, sono facili da preparare a casa: arnica, erba di San Giovanni, carota, calendula, bellis... Un buon modo per godere dei loro benefici a basso costo, con, come bonus, il piacere di farsi -Anche!

Olio di calendula, erba di San Giovanni, arnica: fai da te!

In Questo Articolo:

Fai un olio di macerazione: principio di base

Parliamo spesso di olio di calendula, olio di erba di San Giovanni, olio di bellis o olio di arnica... In realtà queste piante non permettono la produzione di olio: non contengono infatti lipidi (a differenza di olive, mandorle, semi di colza o semi di girasole...). È meglio parlare di olio di macerazione o macerato oleoso: la pianta (spesso foglie o fiori) viene macerata in qualsiasi olio, consentendo ai composti liposolubili della pianta di passare nell'olio, che funge semplicemente da supporto per i principi attivi (Vedi anche: Queste piante che guariscono).

Gli oli di macerazione più famosi: monoi

Lo sapevate che il monoi si ottiene dalla macerazione del fiore di tiare (o ylang-ylang) nell'olio di cocco? Da dove viene questa fragranza inimitabile, sinonimo di sole, spiaggia e vacanze?

Alcune piante per macerare in olio e le loro virtù

  • calendola: Calendula officinalis, o calendula, fiorisce dal mese di maggio, fino alle gelate. Olio di calendula lenisce le irritazioni della pelle e ammorbidisce la pelle secca o danneggiata. È una cura eccellente per le pelli sensibili, i reattivi o l'epidermide dei bambini.
  • Erba di S. Giovanni: chiamata anche erba di San Giovanni, erba di San Giovanni, Hypericum perforatum, fiorisce, come suggerisce il nome, da fine giugno a luglio. L'olio di iperico aiutaUngere la luce brucia e alleviare le scottature. Una cura preziosa dopo il sole! (nota che l'erba di San Giovanni non ha le stesse virtù)
  • arnica: Arnica montana è un specie protette. È vietato raccoglierlo in natura... ma nulla ti impedisce di coltivarlo in giardino! Fiori di arnica in giugno - luglio. Questa pianta è tradizionalmente usata in caso di shock (blu, gobba...). Leggi: Arnica: proprietà e usi
  • bellis: Bellis perennis non è altro che la nostra piccola selvaggia margherita! I fiori sono raccolti all'inizio della primavera. L'olio di Bellis è usato come trattamento di bellezza per la pelle, soprattutto per rassodare il busto e il décolleté.
  • carota: l'olio ottenuto dalla macerazione delle carote fresche è ricco di beta-carotene. Lei prepara la pelle per l'esposizione solare aiutando a mantenere la sua elasticitàpromuove l'abbronzatura e protegge la pelle dagli effetti dannosi dei radicali liberi legati all'azione dei raggi UV.

Materiale da prevedere

Per preparare i tuoi oli di macerazione, avrai bisogno di poco materiale (di uso comune, inoltre):

  • Un olio da servire come base: optare per un olio non troppo costoso (gli oli alimentari sono molto più economici degli oli cosmetici!) ma di buona qualità, il più possibile: prima la pressione fredda, vergine e biologica. L'olio d'oliva è molto buono, ma puoi anche usare olio di sesamo, olio di girasole o semi d'uva... Se l'obiettivo è quello di preparare un trattamento di bellezza, puoi scegliere oli più specifici ( olio di macadamia, argan, mandorle dolci...).
  • La pianta da macerare: fiori di arnica, fiori di erba di San Giovanni, fiori di bellis (o margherita), fiori di calendula (o calendula), carote...
  • Un contenitore di vetro con coperchio ermetico (jar) per la fase di macerazione
  • di che filtro prima dell'imbottigliamento: una mussola, un filtro per il caffè...
  • Uno o più piccoli bottiglie di vetro opache, con il loro tappo.
  • Etichette adesive per identificare i tuoi preparati (nome della pianta, data di raccolta, data di imbottigliamento).

Come preparare l'olio di calendula: una ricetta

"Fare" un olio di calendula non è complicato: è persino un gioco da ragazzi! Per iniziare, raccogliere i fiori per macerare (tagliando i gambi a filo con il capolino), e lasciali asciugare all'ombra, in un luogo asciutto e ben ventilato, posto su una griglia o, in mancanza, assorbendo la carta. Girali regolarmente in modo che l'asciugatura sia uniforme.Aspettatevi una buona quantità, perché il volume dei fiori diminuisce considerevolmente durante l'asciugatura.

osservazioneÈ inoltre possibile acquistare da un erborista fiori già essiccati di calendula (soprattutto se non è la stagione delle preoccupazioni!).

Dopo un tempo di asciugatura abbastanza variabile (a seconda della temperatura, della dimensione dei fiori...), diciamo circa 2 o 3 settimane, mettere i fiori in un vaso di vetro accuratamente pulito e asciugato. Riempi il barattolo senza comprimere i fiori, quindi copri con l'olio che preferisci. I fiori non devono eccedere l'olio (rischio di muffa, soprattutto se l'essiccazione è imperfetta). Chiudi strettamente.

Metti il ​​barattolo fresco e protetto dalla luce e lascialo macerare per almeno 1 mese.

Dopo questo periodo di macerazione, filtra l'olio (che poi ha preso un bel colore dorato), per liberarlo dai petali e dai piccoli detriti vegetali. Puoi usare un filtro per caffè (di carta o di metallo) o una mussola (o un panno sottile... e pulito!).

Conserva il tuo olio di calendula (o meglio: il calendula) in a bottiglia di vetro opaco (per proteggere l'olio dalla luce) e tenerlo fresco. La durata di conservazione è variabile a seconda dell'olio utilizzato: in media, è di alcuni mesi.

Il processo è lo stesso per i fiori solitamente usati per gli oli di macerazione. Per l'olio di carota, lavare e sbucciare le carote fresche, tagliarle a fette sottili o grattugiarlee coprire con olio.

Come sapere se un olio è troppo vecchio?

Un olio è danneggiato nel tempo: è rancido. Da un punto di vista chimico, gli acidi grassi insaturi che contiene si ossidano: sono loro che comunicano all'olio questo odore rancido molto caratteristico (lo riconoscerete facilmente!). Per rallentare questo naturale processo di irrancidimento, mantieni l'olio lontano da luce, calore e ossigeno dall'aria.

Leggi anche:

  • Un giardino di bellezza: le piante per prendersi cura di sé
  • Crema di cura: fatta in casa
  • Bellezza: scegli la grande consolida maggiore
  • Casa anti-pidocchi: soluzioni naturali
  • Fai lo yogurt fatto in casa

Olio di calendula, erba di San Giovanni, arnica: fai da te!: arnica

Daisy (Bellis perennis) - Olio di macerazione

Olio di calendula, erba di San Giovanni, arnica: fai da te!: olio

Olio di macerazione di calendula e consolida

Olio di calendula, erba di San Giovanni, arnica: fai da te!: olio

Macerazione di fiori di calendula sott'olio

Olio di calendula, erba di San Giovanni, arnica: fai da te!: erba

Asciugare i fiori di calendula

Articoli Correlati Video: Olio Iperico!!!.


Articoli Consigliati
  • Scegli il tuo ombrellone. Quale modello e quale materiale
  • Pompelmo
  • Mango
  • Cosa fare se grandi larve mangiano porri?
  • I consigli su
  • I nostri consigli per piantare con successo il gelsomino
  • Febbraio nell'orto
I Più Visitati Della Categoria
Aggiungi Un Commento