La sera, compagna e bohémien


La sera, compagna e bohémien

In Questo Articolo:

Se c'è una pianta che può stabilirsi dove vuole, senza ostacolare i suoi vicini, è la oenothere odorata "Sulfurea"!

Oenothera odorata 'Sulfurea', immagine Noémie Vialard

Chiamato anche Oenothera stricta 'Sulfurea', questa perenne è volutamente spruzzata, piantando anche se stessa ai piedi di una lavanda come nel mezzo di un ciuffo di geranio. La sua rosetta basale fine non mette in imbarazzo le altre piante. Cresce bene dritto, stretto, con infiorescenze ramificate, alte fino a 80 o anche 90 cm. Gli steli spessi, macchiati di rosso porpora, si vestono come se si stessero alzando, piccole foglie erette.
Nell'ascella di ciascuna foglia terminale, si forma un fiore, che si apre al mattino, ampio, luminoso, giallo pallido, molto profumato. Si chiude prima di mezzogiorno, poi si riapre nel tardo pomeriggio, per terminare la sua vita notturna, piegandosi come una sottoveste bagnata, color albicocca. Poiché questa pianta fiorisce ininterrottamente da luglio a ottobre, le capsule dei semi si formano permanentemente, adornando steli beige tinti d'argento. Queste guaine, prima erette, a lungo conservano i semi molto bene nel loro cuore, prima di aprirsi, allontanandosi come un fiore.
Da agosto a metà inverno, gli uccelli vengono a nutrirsi dei semi. Non è raro vedere quindici tette aggrappate al ciuffo, beccate, diritte, angolate, persino capovolte! Da qui l'utilità, oltre alla bellezza della pianta in inverno, da non piegare prima del mese di marzo, ogni anno. Gli dà anche il tempo di setacciare delicatamente.

Abbastanza vagabondo con fiori di luna

Questa pianta ama il sole, un terreno drenato: queste sono le sue uniche esigenze!
A casa, lei vaga, mai smontare un massiccio. La sua finezza e il colore tenue gli permettono di abbinare tutte le altre piante. È insostituibile vicino al luogo in cui si passano lunghe serate estive: i suoi fiori color luna brillano, quasi fosforescenti, al crepuscolo.
Quelli che camminano nel mio giardino sono venuti con me cinque anni fa dalla mia ex scuola materna. Se vuoi farne un po ', è semplice: molti vivaisti lo commercializzano, incluso Le Clos du Coudray (76). Perché, se questa pianta non è una rarità, non è sufficientemente introdotta nei giardini, ed è un peccato!

Articoli Correlati Video: Italian rhapsody - La Sora Cesira.


Articoli Consigliati
  • Se pianterò le primule su un balcone in questa stagione, resisteranno al freddo?
  • La ruota è davvero una pianta tossica?
  • La coltivazione di assenzio è consentita in un particolare giardino?
  • Come ottenere un giardino pieno di malvarosa?
  • Come avere bellissimi narcisi in giardino: suggerimenti per la cultura
  • Coreopsis (Coreopsis)
  • Riuscire alla divisione delle ninfee: le azioni giuste
I Più Visitati Della Categoria
Aggiungi Un Commento