Gelsomino del Madagascar, Stephanotis


Gelsomino del Madagascar, Stephanotis

In Questo Articolo:

botanica

Nome latino: Stephanotis floribunda

famiglia: Asclepiadaceae

origine: Madagascar

Periodo di fioritura: da aprile a settembre

Colore del fiore: fiori bianchi e profumati

Tipo di impianto: pianta d'appartamento, rampicante pianta tropicale

Tipo di vegetazione: perenne

Tipo di fogliame: persistente

altezza: steli rampicanti da 1 a 7 m

Pianta e coltiva

robustezza: -1° C minimo

esposizione: luminoso ma senza sole diretto

Tipo di terreno: ricco di humus, terriccio e sabbia, ben drenato

Acidità del suolo: acido a neutro

Umidità del suolo: bagnato per raffreddare

utilizzare: traliccio indoor, serra, veranda

Piantare, in vaso: primavera

Metodo di moltiplicazione: semina calda in primavera, tagliando gli steli in agosto

Formato: tagliare gli steli fantastici

Malattie e parassiti: ragni, cocciniglie

Gelsomino del Madagascar, Stephanotis floribunda

Stephanotis floribunda, il gelsomino del Madagascar, è una vite perenne appartenente alla famiglia delle Apocynaceae, o Aspclépiadacées che comprende Ceropegia, il Hoyae Stapelia. Stephanotis floribunda è originario delle foreste del Madagascar.

È molto comunemente venduto come pianta da fiore nei centri di giardinaggio, poiché i suoi fiori immacolati sono deliziosamente profumati, ma non è una pianta da interno molto facile da coltivare, ma evitando alcuni errori e con attenzione diventa una bellissima liana a fiore lungo.

Descrizione di Stephanotis

Stephanotis floribunda è una pianta volubile che avvolge i suoi lunghi rami ramificati attorno a un supporto, guardiano, cerchio, traliccio o ramo di albero nella regione di origine. Ogni stelo è in grado di crescere oltre i 6 m di lunghezza. Portano foglie opposte, persistenti e coriacee, oblunghe, verde intenso e lucenti.

I fiori del gelsomino del Madagascar nascono in un bouquet da 5 a 7 fiori nelle ascelle delle foglie. Il gelsomino invernale fiorisce abbondantemente a maggio-giugno, poi sporadicamente fino a settembre. I suoi fiori sono tubolari e bianchi, con lobi a 5 punte disposti in stelle. Sono nettariferi e emanano un profumo potente e molto piacevole. La fecondazione di Asclepiadaceae è un po 'complessa, che richiede l'intervento di insetti o uccelli; in cultura, è raro, ma è concretizzato dalla formazione di imponenti frutti verdi, come un avvocato o un mango. Questi frutti impiegano quasi un anno intero per la maturazione, l'essiccazione e il rilascio di grossi semi neri piatti, sormontati da setole a forma di paracadute.

Come coltivare il gelsomino del Madagascar?

Stephanotis froibunda è una pianta d'appartamento in un clima temperato. Richiede più luce possibile, senza luce solare diretta, piuttosto dietro la setacciatura di un velo, o solo al mattino presto o a tarda notte. Da aprile a settembre, il gelsomino invernale richiede una temperatura tra i 15 e i 24° C, così come un'irrigazione molto regolare: la terra deve rimanere leggermente bagnata in modo permanente, ma la pentola non deve immergersi nell'acqua; viene quindi annaffiato tra 2 e 3 volte a settimana, con acqua fresca. Può apprezzare qualche appannamento che umidifica l'atmosfera.

In inverno, lo stéphanotis richiede una stagione di riposo più fresca, sotto i 13° C. È essenziale che fiorisca di nuovo l'anno successivo. Può essere spostato in una stanza luminosa con poco o nessun calore. È resistente fino a -1° C. Viene quindi annaffiato solo una volta alla settimana o ogni 10 giorni.

Il gelsomino del Madagascar gode di una miscela di terriccio ricco, mescolato con un buon compost ben decomposto. Si ripopola ogni primavera e fiorisce ancora meglio con mezza dose di fertilizzante ogni 15 giorni.

Vale a dire: una volta sul posto, lo stéphanotis non deve essere mosso o nemmeno girato, pena la morte e la caduta dei boccioli dei fiori.

Come scegliere uno stéphanotis al fiorista?

Per offrirlo, compra il gelsomino d'inverno all'ultimo momento, in modo che subisca solo una mossa. Scegli una pianta con fogliame molto verde e brillante, e terra umida, con infiorescenze ancora in erba, con solo 1 o 2 fiori che fioriscono al massimo. Lascia da parte gli Stéphanotis, alcuni dei quali sono già caduti o ingialliti.

Come moltiplicare la stephanotis?

È tagliato in primavera, con i tacchi laterali tolti, tenuti in ovatta.

Specie e varietà di Stephanotis

Il genere contiene circa 15 specie

  • Stephanotis floribunda Variegata, un variegato gelsomino del Madagascar

Articoli Correlati Video: Valentine' s Stephanotis floribunda.


Articoli Consigliati
  • Veronique prostrato

    Uno dei rappresentanti più famosi di un genere con quasi 250 specie, la prostrata veronica o più comunemente la veronica prostrata è una pianta perenne che forma dei tappeti con i suoi gambi prostrati lunghi da 10 a 25 cm. I gambi floreali, ascendenti, danno un po 'di altezza a...Ulteriormente

    Visualizzazioni: 8633 +Video
  • Gaura di Lindheimer

    Originaria del continente nordamericano, la gaura lindheimeri è una pianta perenne di breve durata, dai 3 ai 4 anni. Per compensare questa breve vita, queste piante fioriscono abbondantemente e producono molti semi che garantiscono la loro longevità. Descrizione di gaura...Ulteriormente

    Visualizzazioni: 7803 +Video
  • Mirtillo comune, mirtillo selvatico

    Il mirtillo selvatico è un piccolo fornitore di frutta. I più fortunati sono abituati a raccogliere frutti freschi sull'albero, quando sono maturiUlteriormente

    Visualizzazioni: 7386 +Video
  • Cipolla, cipolla Catawissa

    Cipolla-rocambole o cipolla catawissa? Nei cataloghi o nei siti web delle aziende produttrici di sementi, è difficile distinguere le due cipolle che, nella maggior parte dei casi, sono classificate come identiche. Va detto che la loro somiglianza è inquietante: due piante...Ulteriormente

    Visualizzazioni: 8189 +Video
  • Agrifoglio incoronato, agrifoglio giapponese

    La crenata di ilex, chiamata holly giapponese o holly crestato, è un arbusto con fogliame sempreverde della famiglia delle aquifoliaaceae. Anche se chiamato agrifoglio giapponese, l'agrifoglio incoronato è originario dell'estremo oriente, ma introdotto, coltivato, selezionato in giappone dal desâ € |Ulteriormente

    Visualizzazioni: 7916 +Video
  • Catalpa comune

    Catalpa bignonioides, il catalpa comune è un albero deciduo di medio sviluppo, appartenente alla famiglia delle bignoniacee. Viene dagli stati uniti del sud-est. Le sue grandi foglie leggermente esotiche e la silhouette arrotondata, unite alla rapida crescita, hanno reso questo...Ulteriormente

    Visualizzazioni: 7515 +Video
  • Ostrya con foglie d'incanto, Charm-luppolo

    Il fascino del luppolo è un albero di taglia moderata, non comune, ornamentale e a crescita lenta. Deve essere usato come un esemplare unico nei giardini.Ulteriormente

    Visualizzazioni: 8222 +Video
  • Ortensia che si arrampica dal Perù
  • Diascia
  • Noline
  • Muschiato sassifraga
  • Swamp Iris
  • Piume indiane, lobate Mina
  • Velluto calathé
I Più Visitati Della Categoria
Aggiungi Un Commento
La Maggior Parte Degli Articoli Commentati