Nel giardino dopo la siccità


Nel giardino dopo la siccità

In Questo Articolo:

La siccità lascia sempre tracce più o meno visibili nel giardino. Amplificato dal riscaldamento estivo e dalle restrizioni idriche, la situazione può rapidamente diventare catastrofica per le piante. Vediamo come gestire il giardino dopo la siccità.

La siccità nel giardino

Un fenomeno allarmante per le piante, la siccità può verificarsi sia in estate che in inverno. È quindi più insidioso perché il giardiniere non abituato all'acqua può sorprendere e vede le sue piante morire.

In estate, il caldo e i venti prevalenti asciugano le parti aeree delle piante ma anche il terreno, il giardiniere deve quindi essere vigile e compensare con annaffiature abbondanti e regolari. Se questo non è il caso, le piante letteralmente "grigliano", il fogliame si arriccia e brunisce e alla fine cade. Il prato diventa giallo e cominciano a comparire aree nude.

I fiori sono scarsi e la crescita è interrotta.

Nell'orto, la terra si spezza, le verdure soffrono e non producono più.

Il giardino dopo la siccità

Le piante che hanno subito uno shock idrico dovranno essere trattate con cura speciale.

L'irrigazione dovrebbe essere graduale, abbondante ma non troppo abbondante perché la terra danneggiata dalla siccità non potrebbe formare i suoi aggregati e una crosta dura e spessa sarebbe in superficie.

Inizia col zappare il terreno prima di annaffiare gradualmente. Lascia entrare l'acqua, spostati in un'altra area, quindi torna di nuovo in acqua dopo che l'acqua è stata completamente assorbita.

Nel giardino ornamentale, taglia le parti completamente asciutte alla loro base. Non esitate a eseguire un taglio drastico per consentire alle radici di concentrarsi sulla produzione di nuovi steli. Metti tutti i residui di dimensioni nel compost. Se contengono parti lignificate, macinali prima di aggiungerli al compost. Non aver paura di tagliare petunie, surfinias, pelargonium o salvia: queste piante ti lasceranno più belle!

Taglia un massimo di fiori appassiti per indurre la formazione di nuovi boccioli di fiori. Non esitare a strappare le annuali grigliate, le sostituirai con nuove piante da fiore.

Sul prato, scarification, topdressing e semina di fodera sono sul programma per dargli un aspetto bellissimo. Se le condizioni meteorologiche sono buone ci vorrà circa un mese per trovare un'erba splendente.

Nell'orto, taglia via tutte le foglie appassite e l'acqua gradualmente per evitare lo scoppio di frutta e verdura. Innaffia sempre ai piedi delle piante per non favorire lo sviluppo di malattie fungine. Se il terreno non è stato pacciamato, spaccatelo per rompere la crosta superficiale.

Articoli Correlati Video: Los Angeles: nonostante la siccità, consumi d'acqua in aumento.


Articoli Consigliati
  • Taglia un ananas
  • Orto: lavori di giugno
  • I tuoi consigli per la coltivazione della lattuga
  • Il terriccio
  • I benefici dell'eucalipto
  • Ottieni acqua pulita
  • Il braciere
I Più Visitati Della Categoria
Aggiungi Un Commento