Distruzione della biodiversità: Ikea® condannato dalla giustizia

Ikea® è stato appena dichiarato colpevole di aver distrutto specie protette. Una piattaforma logistica è stata costruita vicino a Marsiglia in un'area in cui sono state trovate orchidee selvatiche. Tuttavia, uno studio d'impatto è stato condotto da una ditta di esperti...

Distruzione della biodiversità: Ikea® condannato dalla giustizia

In Questo Articolo:

Autorizzazione di costruzione: uno studio d'impatto effettuato in fretta

European Roller, minacciato

Nel 2007, la compagnia Ikea® chiese il permesso di costruire una piattaforma logistica vicino a Marsiglia, una località di Feuillane, in una terra desolata. Come richiesto dalla legge, Ikea® ha commissionato uno studio d'impatto sulle specie animali e vegetali potenzialmente disturbato dalla costruzione di questa vasta piattaforma: Eco-Med, una società di consulenza ambientale, il lavoro è affidato. Ikea® mette sotto pressione il suo fornitore, in modo che lo studio venga eseguito rapidamente... troppo rapidamente. L'azienda fornisce quindi solo una pre-diagnosi, in assenza di uno studio completo. Questa prediagnosi sembra soddisfare i servizi dello Stato e del CNPN (Consiglio nazionale per la protezione della natura), perché Ikea® riceve il via libera per il lavoro.

Luce verde per la distruzione di specie

Problema: l'area ospita orchidee selvatiche, che fioriscono in primavera. Lo studio d'impatto non li avrebbe rilevati, essendo stato effettuato in autunno e in inverno. E le orchidee non sono le uniche specie viventi ad essere disturbate da Ikea®. L'associazione Nature Citoyenneté Crau Camargue (Nacicca) svela il proprio inventario: 8 specie di piante (orchidee selvatiche, ma anche Gratiola Officinalis, Spiranthes aestivalis...), 21 specie di uccelli protetti (tra cui il gheppio, vulnerabile e il rollier europeo, minacciato) e rettili e anfibi (tritoni palmati) sono installati nell'area... Con questa nuova informazione, il CNPN chiede quindi a Ikea di modificare il sito per limitare l'impatto su fauna e flora, ma la piattaforma è ancora costruita. La distruzione delle specie protette è quindi deliberatamente permessa.

Ikea® è finalmente condannato

Tuttavia, Ikea® ha dimenticato di chiedere la deroga prefettizia per la distruzione delle specie: questa oblio non sfugge all'associazione Nacicca. All'inizio di giugno, Ikea® è stata multata di 10.000 euro per "distruzione di specie vegetali protette", "distruzione dell'ambiente di una specie vegetale protetta" e "distruzione dell'ambiente particolare di una pianta". specie animali non domestiche ". Ikea® ha impugnato questa decisione.

In Francia, in termini di tutela della biodiversità e dell'ambiente, le autorità talvolta (spesso?) Mostrano un certo lassismo... Per quanto riguarda le società di consulenza incaricate di condurre gli studi sull'impatto, la storia mostra che non sono infallibili.

Articoli Correlati Video: .


Articoli Consigliati
  • Come migliorare un terreno argilloso?
  • Quali fiori perenni piantare in un giardino calcareo?
  • Funghi
  • Crea nuovi cactus
  • Possiamo tagliare e tagliare un vecchio cycad?
  • Ottobre al giardino ornamentale
  • Rifugi per piscine: quando l'innovazione fa rima con soluzioni collaudate
I Più Visitati Della Categoria
Aggiungi Un Commento