Il giardino botanico medievale della cavalleria del Sacé (49)


Il giardino botanico medievale della cavalleria del Sacé (49)

In Questo Articolo:

Dopo la scoperta di resti di una casa fortificata nel cuore della foresta di Courcy, membri A.R.E.G.H.A.T associazione ha deciso di creare un sito che avrebbe presentato una panoramica a 360 della vita nel medioevo. La riscoperta di specie vegetali che esisteva in quel momento ha dato il signor Boucher Rémy (orticoltore in pensione) per ricreare un giardino medievale, negli anni '90. Iniziato con una quantità limitata di piante, il giardino attualmente elenca più di 800 specie di piante utilizzate in campagna in quel momento.

Il giardino botanico medievale del cavalier di Sace

Vista del giardino botanico medievale del cavalier di Sace

Ingresso del giardino botanico medievale del cavalier di Sace

L'apiario del giardino botanico medievale del cavaliere di Sace

Nel Medioevo un giardino era sempre chiuso e situato vicino o all'interno del recinto di un monumento religioso o civile. Comprendeva anche strutture costruite come panchine, un punto d'acqua, pergolati, passerelle, ecc. Le piante venivano ordinate in spazi limitati da bordi di legno, aiuole o fascini in rami (plessis) di salice, vimini, castagne o persino a volte erba cipollina!

L'organizzazione del nostro giardino è coerente con questa tradizione. Abbiamo usato qui semplici barre di legno, per rispettare il contesto del giardino, il tempo e l'ambiente rurale in cui ci troviamo.

Comprende anche stand tematici per collegare le piante e i loro diversi usi per cibo, tintura, tessuti, medicine o stregoneria. Un'esposizione gas di legno e un apiario, composta di tali alveari esistevano a quel tempo (raramente si trovano nei giardini medievali ora restaurati) completano il corso.

Situato vicino alla vecchia casa forte, questo giardino non è inteso come un giardino di piacere ma piuttosto quello di un giardino di utilità.

Nessun giardino medievale aveva così tante varietà (c'erano una sessantina di specie al massimo), ma abbiamo cercato di ricostruire qui tutte le culture medievali. Il giardino è costituito da diverse parti organizzate secondo l'uso fatto di piante nel Medioevo:

  • Una parte floreale, chiamata bouquet garden, situata all'ingresso, presenta un campione delle principali varietà di rose, garofani, mirtilli, iris, ecc. Il loro uso era principalmente riservato alla decorazione degli altari.

  • Una porzione di verdure, hortus, è dedicato a verdure e legumi (ravanelli, asparagi, spinaci, pastinaca, ceci, lenticchie, ecc), solitamente consumati in umido.

  • Una parte dedicata agli alberi da frutto, chiamati vergier o pomarium. La maggior parte delle specie di frutta esistenti esisteva già nel Medioevo, ma gli alberi erano più bassi, perché a quel tempo ci piaceva raccogliere i frutti senza dover andare lassù. Abbiamo qui, tra gli altri, il cormier (raro ora nella regione), mela, pera, pesca, prugna, ecc. Ci sono anche alcuni arbusti (ribes nero, ribes, corbezzolo), per non parlare del vigneto, una delle colture principali della nostra città in quel momento. Alcuni alberi sono stati innestati, la pratica dell'innesto è già ben controllata.

  • Una parte utilitaria, medicinale e condizionale, l'herbularius, che comprende:

    • Coloranti (più folle, mantello della signora, ecc.)
    • Piante tessili (canapa)
    • Piante medicinali (assenzio, acanto, fiordaliso, betone, agrifoglio, ecc.)
    • Erbe e condimenti (aglio, rosmarino, maceron, sedano bianco, ravanello nero, ecc.)
  • Un "giardino delle streghe" composto da due massicci contenenti piante velenose che venivano usate per fabbricare i filtri usati in stregoneria. Tra gli altri troveremo cicuta, giusquiamo nero, belladonna, ecc.

posizione

Articoli Correlati Video: .


Articoli Consigliati
  • Le fontane nel giardino

    Riflessi del cielo, dolce fruscio d'acqua e cinguettio degli uccelli, una fontana nel giardino porta un rinnovamento della vita. Dallo stile più classico alla scultura raffinata, esplora insieme le molte possibilità.Ulteriormente

    Visualizzazioni: 13046 +Video
  • Falena di melo

    I trattamenti e le misure da adottare sono preventivi perché le larve della falena codling sono inaccessibili una volta entrati nel frutto. Dobbiamo quindi impedire la deposizione delle uova e l'accesso ai frutti. Un'altra misura importante è la raccolta e lo smaltimento...Ulteriormente

    Visualizzazioni: 12671 +Video
  • Unire cipolle e carote

    Piantate le cipolle tra i filari di carota per respingere la mosca della carota (le sue larve lo adorano).Ulteriormente

    Visualizzazioni: 14653 +Video
  • Il drone delle pietre

    Molto comune e presente nei nostri giardini, il calabrone è un grande impollinatore di insetti. Familiarizziamolo meglio per preservarlo meglio.Ulteriormente

    Visualizzazioni: 12898 +Video
  • Lombrichi, amici del giardiniere

    I lombrichi sono alleati del giardiniere: digestione della materia organica, arricchimento del terreno in humus, gallerie che ventilano il terreno e limitano il deflusso dell'acqua... Per favorire il giardino!Ulteriormente

    Visualizzazioni: 4816 +Video
  • Ragouminier, Prunus tomentosa

    Suggerimenti per piantare e coltivare ragouminier, o ciliegio nanjing, prunus tomentosa.Ulteriormente

    Visualizzazioni: 255 +Video
  • All'orto in agosto

    Coltivazioni, cura, ma anche semina e trapianto, in agosto, il giardino non è in vacanza! Ecco una piccola guida al lavoro, che ti aiuterà a ricordare nulla.Ulteriormente

    Visualizzazioni: 9457 +Video
  • Virus nelle piante o fitovirus: sintomi, danni
  • Tutte le varietà di pomodori per crescere con la luna
  • Verde, nero, lanoso: gli afidi e le piante che attaccano
  • I problemi del pero
  • Il sistema di root
  • Agrumi per imbalsamare le vacanze di Natale
  • Bellissimi pelargoni per tutta l'estate
I Più Visitati Della Categoria
Aggiungi Un Commento
La Maggior Parte Degli Articoli Commentati