Bouillie bordelaise: stazione alla tossicità del rame per gli ecosistemi

I giardinieri conoscono tutti la miscela bordolese, questo famoso prodotto blu che vediamo molto nei vigneti. Efficace contro molte malattie, facile da trovare, è persino tollerato in organico. Tuttavia, è sempre più criticato perché il rame che contiene è tossico per l'ambiente...

Bouillie bordelaise: stazione alla tossicità del rame per gli ecosistemi

In Questo Articolo:

Miscela bordolese, un prodotto di trattamento estremamente popolare

La miscela bordolese è a prodotto per il trattamento a base di calce e solfato di rameche è sotto forma di una polvere blu che viene diluita in acqua; la soluzione viene poi spruzzata sulle piante. Efficace, è ampiamente utilizzato combattere contro malattie crittogamiche, cioè causate da funghi, nonché contro alcune malattie batteriche. Alberi da frutto, vite, pomodori, patate: nel frutteto, orto, arboricoltura, viticoltura, la miscela bordolese è ovunque! Forse sei già stato stupito dallo strano colore turchese di alcune pareti contro le quali sono state coltivate le viti? Questo blu è quello del solfato di rame.

Un trattamento tollerato in organico, ma questo fa discutere

Questo fungicida minerale è tollerato in agricoltura biologicacon una dose media massima ammissibile di 6 kg di rame per ettaro all'anno. Ma perché diciamo "tollerato" e non semplicemente "autorizzato"? Perché luna miscela bordolese, e più precisamente il rame che contiene (20% di rame nella polvere), è tossico. Meno di fungicidi sintetici, certamente, ma ugualmente tossici. Fungicida, battericida, alghicida: il rame della miscela bordolese non è innocente. Qualsiasi prodotto di trattamento, incluso il cosiddetto "biologico" o "naturale", è un prodotto dannoso!

Qualche anno fa si parlava addirittura di bandire il porridge di Bordeaux in Francia (in altri paesi europei, è già il caso), ma il progetto è stato abbandonato. Eppure non c'è fumo senza fuoco: che cosa biasimiamo per questa famosa sostanza blu?

Accumulo di rame nei terreni e acqua

Se il rame è, a una dose molto bassa, un oligoelemento essenziale per la vita, a dosi più elevate, presenta a azione tossica importante per l'ambiente. Perché il problema principale è questo il rame è un prodotto non biodegradabile: lui si accumula e alla fine raggiunge livelli tossici, in particolare nei terrenima anche, dopo la lisciviazione mediante acqua piovana e il trasporto con l'acqua di ruscellamento, nelle acque dei fiumi e nei sedimenti.

È facile immaginare che nel caso di trattamenti massivi e ripetuti, per anni, sulla stessa parcella agricola o vinicola, l'inquinamento locale può essere importante. Questo è vero su larga scala, nell'arboricoltura e nella viticoltura, ma è vero anche nei giardini di piacere!

Tossicità del rame per gli ecosistemi

Tossico per il suolo

Per cominciare, la miscela bordolese, o più precisamente il suo rame, non distingue tra un fungo nocivo e un fungo benefico. Il rame che si accumula nel terreno sconvolge lo sviluppo delle micorrize, questi funghi che vivono in simbiosi con le radici e permettono alle piante, tra le altre cose, di sfruttare meglio i nutrienti del suolo. Per non parlare di altri funghi microscopici che contribuiscono alla fertilità del suolo, abbattendo la materia organica durante il processo di sviluppo dell'humus, per esempio.

Tossico per fauna e flora

Il rame è anche tossico per la fauna selvatica: uccelli, piccoli mammiferi, insetti (comprese le api, che inevitabilmente arrivano a strofinare il rame che copre le piante quando vengono foraggiati), ma anche alla terra ea tutti gli organismi acquatici (pesci, larve di insetti, anfibi): molti sono gli attori della biodiversità. Dal punto di vista della flora, anche le alghe sono colpite: come un legame alimentare nella catena alimentare acquatica e un fornitore di ossigeno per l'acqua, sono essenziali per bilanciare gli ecosistemi di acqua dolce.

Tossico per gli umani

Infine, il rame è dannoso per l'uomo perché è tossico per inalazione (polvere), per contatto con la pelle e per ingestione (residui sulla frutta).Certo, nessuno avrebbe pensato a cospargere uve blu o pomodori appena prima della raccolta, ma le quantità di residui non sono trascurabili, specialmente se aggiunte ad altre fonti di rame. (inquinamento dell'acqua del rubinetto, ad esempio).

Bouillie bordelaise: stazione alla tossicità del rame per gli ecosistemi: bordelaise

Bouillabaisse bordolese

Bouillie bordelaise: stazione alla tossicità del rame per gli ecosistemi: bordelaise

Confezione di miscela bordolese

Bouillie bordelaise: stazione alla tossicità del rame per gli ecosistemi: bordelaise

Vite e uva trattate con miscela bordolese

Bouillie bordelaise: stazione alla tossicità del rame per gli ecosistemi: bouillie

micorrize

Bouillie bordelaise: stazione alla tossicità del rame per gli ecosistemi: ecosistemi

Bee foraggiamento su un fiore di vite

Bouillie bordelaise: stazione alla tossicità del rame per gli ecosistemi: bordelaise

Spruzzo di miscela Bordeaux su piante di pomodoro

Articoli Correlati Video: .


Articoli Consigliati
  • Sabiaceae, Meliosmaceae / Sabiaceae
  • Novembre al giardino interno
  • Collutorio salato per il trattamento di ulcere alla bocca e mal di gola
  • Energie rinnovabili: stato dell'arte in Francia
  • Sembra che il regolamento sul rumore delle falciatrici sia cambiato. È vero?
  • Cronaca di una microferme da giardinaggio: episodio 7: installa le collinette della cultura
  • Come coltivare e mantenere un filodendro
I Più Visitati Della Categoria
Aggiungi Un Commento