Bonsai


Bonsai

In Questo Articolo:

Questi alberi o arbusti nani hanno affascinato i giardinieri per millenni. Per coloro che hanno poco spazio qui è l'opportunità di praticare micro jardinage mentre, per gli appassionati, questa passione diventa rapidamente l'espressione di una filosofia, un modo di vivere orientale.

Pinus pentaphylla in bonsai

Questa arte di coltivare piante proviene dal Giappone, dove è stata praticata per quasi 200 anni prima di Cristo. Si noti che esiste un concetto cinese di bonsai chiamato Penjing. Deriva dal desiderio di trascendere la natura in tutta la sua bellezza, la sua perfezione, questo nello spirito ristretto dei piccoli giardini come quelli in Giappone.
L'albero trattato con bonsai è la quintessenza dell'albero come si può immaginare, per ammirarlo in natura. Mantenere vivo un albero così piccolo richiede molte cure periodiche e diligenti. È quindi prudente evitare di offrire tale soggetto a una persona che non conoscerà o non può gestirlo, promettendo rapidamente alla pianta un incantesimo fatale. Infatti, il bonsai è contenuto da un volume limitato di terra e dimensioni appropriate, adattate a ciascuna essenza e a ogni stile di espressione scelto.
In teoria, qualsiasi pianta legnosa - albero o arbusto - può essere trattata come bonsai. Tuttavia, dovresti sapere che i fiori, le foglie e i frutti non sono mai miniaturizzati, o così poco! Possiamo solo interferire con la sagoma della pianta. Naturalmente le piante più torturate della natura sono le più utilizzate per ottenere soggetti sorprendenti.

Come iniziare

Ci sono due metodi disponibili per te. O comprati un bonsai già formato o preformato di cui continuerai lo sviluppo, o partendo da una pianta, giovane o meno, derivante da vivaio o serra, che ti trasformerai in bonsai. La maggior parte dei pazienti lascia un taglio, una giovane piantina, un trapianto o una marcotta che offre una soluzione più economica. Naturalmente, non ti consigliamo di prendere dalla natura qualsiasi argomento che possa ispirarti.

Stili diversi

Sono numerosi e applicabili sia a legni duri che a conifere. Le sagome sono molto codificate, con i canoni di bellezza associati a loro. Riguardano le piante da sole, inclinate, erette o cadenti, più o meno aggirate o soggetti raggruppati per simulare un boschetto o un minifore. Le piante rappresentano anche l'effetto degli elementi su queste piante come i bonsai che sembrano modellati dal vento come alberi soggetti a spruzzi, in riva al mare.
Le azalee sempreverdi, i meli, i ciliegi giapponesi e il glicine sono apprezzati per la fioritura, i meli e i biancospini per la loro bella fioritura. Per quanto riguarda gli aceri, sono apprezzati per la grazia del loro giovane fogliame primaverile come per i loro bellissimi colori autunnali. Alcuni bonsai sono modellati per diventare uno con un elemento minerale, spesso una roccia superba, altri compongono un paesaggio in miniatura con l'aggiunta di un miniplante perenne e / o un elemento decorativo scelto per distorcere la scala. In ogni caso, la ricerca di proporzioni ideali guida questo lavoro iniziatico.
Si noti che ci sono anche bonsai da esterno, di dimensioni meno modeste, da installare nel terreno o in grandi vasi e tagliati secondo la tecnica Niwaki come i cosiddetti alberi "tagliati dalle nuvole".

Metodi e tecniche

La nanografia di un albero utilizza diverse tecniche e colpi. A partire dalle dimensioni precise e dalla selezione dei rami da mantenere a seconda dell'effetto finale desiderato. Spesso vengono utilizzati strumenti specifici. Questa dimensione è diversa se è la fase di addestramento o quando si pratica la manutenzione o la manutenzione ed è specifica per ciascuna specie di coltura. Così, su pini, giovani germogli o "candele" vengono tagliati per contenere la crescita del soggetto.
La sagomatura utilizza anche la legatura di rami ancora flessibili, il più delle volte usando fili di rame. Una buona conoscenza consente in particolare di torcere delicatamente i tessuti per controllarli. È quindi necessario determinare quando è consigliabile eliminare questi collegamenti prima che danneggino l'effetto desiderato e le piante stesse. Quindi, otteniamo forme eleganti e / o magnificamente torturate.
Alcuni soggetti tortuosi traggono anche la loro bellezza dalla loro corteccia, pazientemente lavorata, incisa, scavata... come spesso accade con pini o ginepri.

l'intervista

Capirai, mantenere un bonsai comporta molta cura e, soprattutto, un controllo quasi quotidiano in considerazione del piccolo volume di terra messo a disposizione delle piante. Un'attenta irrigazione è una delle operazioni essenziali, perché difficilmente si può contare su un sistema di gocciolamento automatico che sostituisca la valutazione umana. La sorveglianza viene solitamente fatta di mattina e di sera, specialmente da aprile a settembre.
Non appena il tempo è bello, pianifica un posto riparato dal sole, in inverno il più forte si blocca. In ogni caso, evitare i luoghi ventosi, asciugare le correnti d'aria.
Il rinvaso è annuale, meticoloso e viene effettuato in un contenitore appositamente adattato alla forma definita e scelto per motivi di stabilità.
Il fertilizzante erogato sarà sotto forma di fertilizzante organico dosato per erogare i nutrienti durante la crescita.
Continua ad agire fin dai primi sintomi

Guida all'acquisto

Un certificato di autenticità, che garantisce l'origine e l'età della pianta, firma le produzioni non industriali che, loro, fanno fiorire sugli schermi. È davvero molto difficile per un novizio definire la vera età di un soggetto. Quindi assicurati di fornire un documento di questo tipo prima di effettuare un acquisto importante. L'uso di corsi specializzati, forniti da scuole o fornitori seri, è altamente raccomandato. Allo stesso modo, sarà prudente acquistare da uno specialista che fornisce sicurezza durante le vacanze, perché non si può improvvisare il tutore bonsai.

Articoli Correlati Video: Curare il bonsai: l'ABC per neofiti giardinieri.


Articoli Consigliati
  • Posso piantare arbusti invece di thuja malati senza doverli rimuovere?
  • Quali pietre scegliere per fare una roccia?
  • Possiamo compostare i rifiuti?
  • Bellezza dalle piante: l'henné illumina i tuoi capelli
  • Un tè di betulla contro le gambe pesanti
  • Dicembre al frutteto
  • Luglio al bacino
I Più Visitati Della Categoria
Aggiungi Un Commento