Uno stagno naturale

La creazione di un bacino solleva sempre molte domande... E se per una volta lasciamo che la natura faccia per semplificare le cose?

Uno stagno naturale

In Questo Articolo:

Una piscina dove la natura sarà regina

Un bacino naturale

Un punto d'acqua è un luogo di vita eccezionale dove fauna e flora devono essere in grado di svilupparsi in armonia. Per ottenere un risultato molto naturale e dedicare un minimo di manutenzione al bacino, è sufficiente rispettare alcuni parametri molto semplici.

Il bacino naturale si avvicina allo stagno per il fatto che la mano dell'uomo deve essere molto leggera lì. Gli animali dovranno venire e stabilirsi da soli e le piante accuratamente selezionate secondo la regione cresceranno lì senza preoccupazioni, assicurando la filtrazione dell'acqua.

Se vivete in una zona dove la terra è l'argilla, è ancora possibile costruire le pareti della vostra stagno con un bel argilla compattata spessore (minimo 40 cm) per un risultato più in linea con la natura.

Uno stagno naturale ospiterà quindi alghe (e sì!), Strane piccole creature che si muovono nell'acqua, che devono essere accettate come parte integrante di questo ecosistema; è solo a questo prezzo che il tuo stagno troverà il suo equilibrio, attirando rane, rospi, tritoni e insetti volanti.

Leggi: piccola fauna del bacino

Che attrezzatura per il mio laghetto naturale?

Cascata per ossigenare l'acqua dello stagno

Uno stagno naturale deve essere un bacino spensierato. Il suo interesse principale è quello di lasciare un posto preponderante alla natura e di poter fare a meno della maggior parte delle normali attrezzature che richiedono una manutenzione regolare. Pertanto, è preferibile creare movimenti d'acqua attraverso cascate con una piccola pompa a circuito chiuso piuttosto che installare getti.

Lo stesso vale per la filtrazione, che verrà fornita naturalmente dalle piante, e non richiederà la creazione di un sistema dedicato, sempre vincolante per la pulizia.

Collocando le piante giuste nel posto giusto e nelle aree ombreggiate, non c'è nemmeno bisogno di una lampada UV. L'attrezzatura è quindi ridotta al minimo indispensabile.

Istituzione di un bacino naturale

Tritone in uno stagno naturale

La scelta della posizione è fondamentale per questo tipo di stagno. Preferiamo installarlo in una zona umida del giardino, soprattutto se è costruito in argilla, perché in estate, quindi, aggiungerebbe spesso acqua che potrebbe sbilanciare questo fragile ecosistema.

Sarà favorita un'area parzialmente ombreggiata da arbusti sempreverdi, per evitare il surriscaldamento dell'acqua in estate e lo sviluppo di alghe e nitrati è importante. Il sole di 5 ore al giorno dovrebbe essere sufficiente.

La presenza di grandi alberi con fogliame deciduo dovrebbe essere evitata appena sopra un tale stagno, perché le foglie cadenti potrebbero inquinarlo troppo rapidamente.

Una volta scelta la giusta posizione, le sponde dovranno essere leggermente inclinate, creando diversi livelli di profondità per consentire a tutte le specie di fauna selvatica di farlo e per evitare l'annegamento accidentale di piccoli animali che potrebbero cadere in essi. 'irrigazione.

Una volta che il tuo laghetto è pieno d'acqua, sarà necessario un po 'di pazienza: attendi circa una settimana prima di introdurre le piante in modo che il cloro contenuto nell'acqua evapori.

Le piante da favorire in uno stagno naturale

Piante bancarie

Niente come un laghetto naturale per installare piante che crescono nella tua zona! Ti verrà assicurato che saranno perfettamente adattati e che non richiedono particolari cure per svilupparsi in un modo a volte esuberante.

Puoi aggiungere alcune piante famose per la loro azione filtrante che manterrà l'acqua sempre limpida e inodore.

Pensa alle piante della riva del fiume che serviranno da rifugio per una varietà di animali selvatici fornendo al tempo stesso una funzione disinibita. Tra questi, carici, zecche, canne o iris palustri. Nell'acqua puoi piantare Elodea, Sagittario, aponogétons o tillas per la loro virtù ossigenante.

Alcune piante galleggianti porteranno anche un po 'di ombra agli animali del bacino e regoleranno il tasso di nitrati indotto dal troppo calore e dalla decomposizione dei rifiuti vegetali; la lente d'acqua, l'utricolare ma anche il giacinto d'acqua o l'azolo ne fanno parte.

Se pianti piante acquatiche fredde, proteggetele in inverno (leggi: Piante acquatiche in inverno).

Un facile equilibrio da mettere in atto

Libellula vicino a uno stagno naturale

Una volta che la tua piscina è a posto, e se tutti i parametri sopra menzionati sono rispettati, non dovrai più preoccuparti, lascerà semplicemente la natura e forse regolerà la crescita di piante troppo invasive.

In meno di un anno dovrebbe essere creato un ecosistema vibrante.Molti animali e anche l'acquatico (le rane e i loro girini, per esempio) che volano verranno a trarre vantaggio da questo benvenuto punto d'acqua.

Le rane cantano per scuotere le tue notti primaverili!

Leggi anche:

  • Ripristina uno stagno
  • Una mini piscina coperta
  • Zone umide: ambienti da proteggere

Articoli Correlati Video: Fare uno STAGNO, risultati dopo due mesi.


Articoli Consigliati
  • Le dodici costellazioni... e il serpente
  • Cultura dello scalogno
  • Mirtilli: origine, cultura e moltiplicazione
  • Come intrappolare le vespe
  • Sponsorizzare un alveare, perché no?
  • Passiflora blu (passiflora caerulea)
  • Installa una fontana da giardino
I Più Visitati Della Categoria
Aggiungi Un Commento