Tutti i metodi di irrigazione in giardino


Tutti i metodi di irrigazione in giardino

In Questo Articolo:

In estate, l'efficacia dell'irrigazione nel giardino condiziona la bellezza delle terrazze del terrazzo o del balcone come la produttività del giardino. Adattare in ciascun caso le azioni e le attrezzature giuste per combattere la siccità.

Irrigazione automatica

Irrigazione automatica sul prato

Nei massicci ornamentali

I metodi tradizionali di irrigazione a pioggia sono i più usati:
- L'annaffiamento con un annaffiatoio è fatto per piccole aree, piantine sul posto (con l'aiuto di una mela rivolta verso l'alto) o giovani piante al collo. È lo stesso con una lancia che estende un tubo da giardino. Alcuni sono inoltre dotati di un'estensione telescopica e di una testa regolabile, che facilita ad esempio le sospensioni di irrigazione.
- L'aspersione è anche ampiamente praticata usando irrigatori del tipo "tourniquet", da irrigatori (sputare) o ciotole per aree circolari o peroscillante (per superfici quadrate o rettangolari). Tutti forniscono una pioggia costante. Notare i tornelli oscillanti e moderni che consentono, con un intelligente gioco di arresti, adattamenti adattati alle superfici interessate. L'aspersione consente un'irrigazione regolare su una vasta area. Tuttavia, induce una grande spesa di acqua e umidifica sia la nuda terra (a favore delle infestanti) che le piantagioni stesse.
-Altro metodo comunemente usato: lo stabilimento, permanente o no, di tubi piatti e forati assicurando l'irrigazione regolare di grandi strisce di coltura.
Un'irrigazione più localizzata garantirà comunque un'economia così efficace. Per fare ciò, investire in un sistema di irrigazione più complesso.
- Irrigazione a goccia o da tubo microporoso (vedi per l'orto) è piuttosto usato per le piantagioni online. Tuttavia, è anche praticato per i massicci. Quindi, è consigliabile serpeggiare i tubi regolarmente nel massiccio, che non è sempre molto estetico.

Annaffia bene il giardino

La disposizione delle piantagioni, in linee, ottimizza l'impostazione di a irrigazione a goccia o da tubo microporoso. Ad esempio, avere una linea principale parallela alle righe di ritaglio e collegare le linee secondarie alle righe. È quindi possibile miscelare i sistemi utilizzando goccia a goccia per piante distanziate come pomodori o melanzane, tubi microporosi per la semina in fila.
Fare attenzione, tuttavia, nel caso di acqua molto "dura" (calcare) al fenomeno dei gocciolatori o dei tubi di ostruzione. Se necessario, pulire l'impianto immergendolo in una soluzione di aceto bianco.

Innaffiare la terrazza, il balcone

L'installazione di una flebo è più facile se esiste un rubinetto esterno. In caso contrario, optare per a kit composto da un'infermiera (riserva posizionata in altezza) e un sistema sprinkler gravitazionale.
In assenza di innaffiamento automatico, puoi anche considerare, prima di qualsiasi assenza, di usare punte in ceramica porosa avvitare bottiglie di acqua minerale. Girare tutto e lasciarlo nel terreno ai piedi delle piante. Durata dell'efficacia: circa 15 giorni con bottiglie da 1,5 litri.

Quando e come annaffiare bene?

Preferisci irrigare al di fuori delle ore di calore, ad esempio al mattino presto o alla sera. In questo ultimo caso, incoraggerete un po 'più di malattie fungine come l'oidio, l'umidità rimasta sul fogliame tutta la notte.
Meglio quindi evitare di spruzzare a favore di innaffiare il collo o localizzato (tubo microforato o gocciolatoio). Le piante beneficeranno così pienamente dell'acqua che impregnerà il terreno più in profondità prima delle ore calde. Anche l'evaporazione diretta dell'acqua sarà ridotta.
È anche meglio irrigare di rado, ma in abbondanza, rispetto a troppo spesso in quantità troppo piccole. L'obiettivo è mantenere una fresca profondità del suolo per costringere le piante a sviluppare un sistema di radici profondeche li rende meno sensibili ai cambi d'acqua.

Pianifica la tua irrigazione

Per ragioni di economia, pianifica l'acquisto di un programmatore per gestire, anche durante le tue assenze, installazioni fisse. Riparati all'uscita del rubinetto e lavorando con le batterie, consentono di considerare i periodi (giorni della settimana) e le ore scelte in base alle sequenze regolari. Alcuni infoderanno l'azione di questi orologi a una sonda idrostatica in grado di tenere conto delle piogge occasionali.

Acqua di rubinetto o acqua piovana?

La moda è per i collezionisti d'acqua collegati a un raccoglitore di grondaie. Ricordarsi di chiudere questa riserva per evitare la proliferazione di zanzare e alghe verdi. Una pompa a bassa potenza è quindi essenziale per diffondere l'acqua così raccolta. Nel caso di un pozzo, verrà considerato un modello di pompa più potente, sia immerso (scarico) o posizionato sulla superficie (pompaggio e repressione).

Articoli Correlati Video: impianto di irrigazione fai da te - guida alla realizzazione.


Articoli Consigliati
  • Cosa fare a marzo in giardino nel clima continentale?
  • I consigli su
  • La superficie del mio corpo d'acqua è invasa dalla lenticchia d'acqua. Come eliminarli?
  • Fagioli bianchi
  • Un piccolo stagno
  • Malattie e parassiti dell'albero di albicocca. Come trattarlo
  • Rifugi per piscine: quando l'innovazione fa rima con soluzioni collaudate
I Più Visitati Della Categoria
Aggiungi Un Commento