8 Buone piante aziendali da associare ad altre


8 Buone piante aziendali da associare ad altre

In Questo Articolo:

Ecco la selezione di EsdemGarden da otto specie di piante, fiori o foglie decorative, che abbiamo sperimentato nel giardino come nel frutteto. Essi estirpano, cacciano i parassiti o, al contrario, li attirano, offrono protezione agli impollinatori... Queste piante, facili da coltivare, sono veri alleati del giardiniere.

Barbabietole, calendule, carote, calendule, nasturzi... amici di cacche

Armoise: un ottimo diserbante

Mugwort © D.R.

Nome latino: Artemisia
utilizzare: è piantato ai piedi di arbusti, grandi piante perenni e ribes per limitare il diserbo...
Modalità di azione: le diverse specie di Artemisia contengono artemisinina, che si diffonde nello strato superficiale della terra. Questa sostanza biochimica, emessa dalle radici o dalle foglie quando si decompongono, blocca la germinazione dei semi delle piante o ne limita considerevolmente la crescita.
Altre piante infestanti: salvia, origano, timo, phlomis...
Il nostro consiglio: tra l'artemisia, l'assenzio, l'Artemisia absinthium, è un potente diserbante che eviteremo di piantarlo vicino a cespugli di rose e verdure.

Dill: nettare per gli ausiliari

Dill © D.R.

Nome latino: Anethum graveolens
utilizzare: il fogliame e i morbidi fiori di ombelico giallo-verde donano leggerezza ai cespi.
Modalità di azione: parte dei parassiti sono eliminati dalle larve di insetti ausiliari come le coccinelle, i sirfidi, le lacerazioni... Le femmine di questi insetti hanno bisogno di cibo per deporre le uova, sostanze che trovano nel nettare e polline molti altre piante della famiglia delle Apiaceae, come aneto, ma anche Asteraceae, Labiatae...
Altre piante comuni con nettare: finocchio, coriandolo, angelica...
Il nostro consiglio: la semina aiuta a combattere naturalmente la mosca della carota.

Buddléia: una casa per vespe

Buddléia © D.R.

Nome latino: Buddleja
utilizzare: la buddléia si stabilisce nelle siepi che delimitano orto e frutteto, o direttamente nei massicci.
Modalità di azione: naturalmente, i grappoli di fiori di Malva Buddléia attirano molto le farfalle. Ma i loro steli hanno anche la loro utilità... Molte specie di vespe hanno posto il loro nido nei gambi cavi delle piante del "midollo" come buddléia. Sono buoni ausiliari in giardino perché consumano bruchi e larve di alcuni parassiti.
Altre piante di midollo: sambuco, bambù, deutzia...
Il nostro consiglio: lasciare sempre alcuni ramoscelli sul terreno al momento della potatura. Gli insetti nidificheranno in questi pochi rami. Un riparo indispensabile!

Grande nasturzio: una vera trappola per gli afidi

Il grande nasturzio © D.R.

Nome latino: Tropæolum majus
utilizzare: Semina i nasturzi sul bordo del giardino o ai piedi delle piante più sensibili agli attacchi di afidi come le rose.
Modalità di azione: ci sono alcune specie di piante che attraggono irresistibilmente i parassiti risparmiando efficacemente le colture coltivate nelle vicinanze. Questo è il caso del grande nasturzio con gli afidi.
Altre piante afidi: Partenio, angelica, artemisia...
Il nostro consiglio: pensa di distruggere perché le foglie non sono molto estetiche quando sono coperte di afidi. Puoi anche decidere di tenere le foglie e gli afidi: serviranno poi da dispensa agli ausiliari.

Spinaci: una vicinanza vantaggiosa

Spinaci © D.R.

Nome latino: Spinacia oleracea
utilizzare: seminare file di spinaci tra le verdure della famiglia Brassicaceae (cavoli, rape, crescione...) per combattere i coleotteri delle pulci.
Modalità di azione: le radici degli spinaci rilasciano sostanze che promuovono la crescita e aumentano la resistenza agli attacchi parassitari delle piante che crescono nelle vicinanze.
Il nostro consiglio: gli spinaci possono anche essere usati come concime verde nel giardino. Per essere seminati in grandi quantità nei vicoli, questi "pasticci" che separano le verdure.

Rosmarino: un cacciatore di coleotteri delle pulci

Rosmarino © D.R.

Nome latino: Rosmarinus.
utilizzare: sistemare rami di rosmarino tra le file di cavoli - o qualsiasi altro vegetale della famiglia delle Brassicaceae - per prevenire gli attacchi di coleotteri delle pulci.
Modalità di azione: il forte odore del rosmarino tiene lontano i parassiti, anche se nessuno studio scientifico ha dimostrato questa azione.Un altro vantaggio della pianta, il rosmarino, come la maggior parte delle piante aromatiche, è pieno di nettare che nutre e attira molti ausiliari in una stagione in cui i fiori sono rari.
Altre piante repellenti: timo, salvia e santoreggia.
Il nostro consiglio: nell'orto, questa pianta del miele attira gli impollinatori (api, bombi, ecc.), indispensabili per ottenere buoni raccolti di frutta e verdura.

Marigold: un'esca per le noctuelles

Calendula (o calendula) © D.R.

Nome latino: Calendula arvensis
utilizzare: le calendule seminano in fila tra gli ortaggi della famiglia delle Brassicaceae per limitare gli attacchi di stonewort o cavolfiore.
Modalità di azione: i parassiti sono attratti dall'odore delle verdure. Se coltivi fiori della stessa altezza nelle vicinanze, gli insetti avranno difficoltà ad atterrare sulle loro vittime.
Il nostro consiglio: non esitate a mescolare le calendule con altri fiori (zinnia, cosmo, fogliame frondoso...). Serviranno anche come esca.

Tagetum gigante: contro i nematodi

Il tagete gigante © D.R.

Nome latino: Tagete minuta
utilizzare: piantare un bordo di tagetes giganti vicino ai pomodori per controllare i nematodi.
Modalità di azione: questa specie, che a volte raggiunge un'altezza di oltre 4 m, ha radici potenti che ristrutturano la terra in profondità. Le abbondanti foglie e la lunga crescita consentono anche di soffocare le erbacce. Infine, e soprattutto, le radici emettono sostanze attive nella lotta contro i nematodi, che persistono nel terreno durante i tre anni successivi alla sua coltivazione.
Il nostro consiglio: non permettere di salire ai semi perché la pianta reagisce abbondantemente e diventa invasiva.

Articoli Correlati Video: Day 1 Keynote: Building a Cloud for Everyone (Cloud Next '18).


Articoli Consigliati
  • Guida agli olii essenziali: il niaouli
  • Con quale frequenza dovrebbe essere spruzzata acqua sulle piante d'appartamento?
  • I benefici dell'igname sul transito intestinale
  • Il mio giardino è invaso da una pianta che porta frutti con aculei. Cos'è questo invasivo?
  • Come posso liberarmi di Virginia Sumac?
  • Perché piantare i nottambuli che sbocciano di sera?
  • Tiliaceae / Tiliaceae
I Più Visitati Della Categoria
Aggiungi Un Commento