25 Gesti per consumare meno acqua nel giardino


25 Gesti per consumare meno acqua nel giardino

In Questo Articolo:

Acqua, una risorsa malconcio che minaccia di perdere un giorno. ciascuno, con azioni quotidiane e semplici, può ridurre il suo consumo.

Bambina che prende acqua in una lavatrice dello zinco

Bambina che prende acqua in una lavatrice dello zinco

25 Gesti per consumare meno acqua nel giardino: giardino

1Punto d'acquaSituato vicino alle piante più esigenti in acqua, è necessario pensare di ripararsi dal freddo in inverno.
2Collettore di acqua piovanaDalle grondaie, l'acqua raccolta sarà utilizzata per le piante.
3tubo flessibileIl tubo da giardino è utile per trasportare l'acqua dal pozzo ovunque nel giardino e per portare l'acqua ai piedi delle piante e delle verdure.
4bacinoUn giardino con un serbatoio sepolto, alimentato da acqua piovana, può ospitare una piscina. Questa riserva d'acqua fornirà quest'ultima.
5benePer chi ha la fortuna di possederne uno, permetterà l'irrigazione di piante e letti a un costo inferiore.
6piantePreferisco le piante adattate al suolo e al clima del giardino.
7torbaNelle zone asciutte, favorire l'erba Zoysia tenuifolia.
8ortoNon dimenticare mai di coprire le tavole di pacciamatura che limitano l'evaporazione dell'acqua durante la stagione estiva.

Piante adattate alla terra

È la base della saggezza e della serenità nel giardino per le piante sane, preservando l'acqua. La terra è bagnata o, al contrario, si asciuga molto rapidamente? Per scoprirlo, basta scavare una buca larga 50 cm e profonda, dove vuoi piantare le tue piante. Osserva le pareti del buco. Se il terreno è molto umido lungo o se ha le macchie di ruggine di colore o bluastro (relative a ossidazione o non il ferro contenuto nel terreno), è probabile che la pianta non soffrirà di secchezza. Ma, viceversa, se è friabile e filtrante, potrebbero rimanere senza acqua in estate.

Pensa alla mostra del giardino

Anguria, una pianta che richiede acqua

Le verdure hanno bisogno di acqua. Tutti dovrebbero essere annaffiati regolarmente i giorni dopo la semina o la semina.
Quelli con fogliame abbondante perdono più acqua di quelli che producono radici. Gli ortaggi a semina diretta sono più resistenti alla siccità di quelli a radice nuda o a secchi trapiantati. Ortaggi a radice (patate, ravanelli, rape, barbabietole, carote...) e bulbi (cipolle...) hanno un elevato fabbisogno idrico quando si coltivano radici o bulbi. Evitare tutte le verdure affamate di acqua come mais, melone o anguria.

Arbusti pianta in autunno

Recupero di acqua piovana

Sollevato su un tetto di tegole o tegole, l'acqua piovana è di buona qualità, morbida e poco carica di sali minerali. Per innaffiare piantatrici e piantine o un piccolo quadrato di fiori, sarà sufficiente un grande serbatoio da 500 a 2000 litri. Ma per un orto, progettate una vasca interrata, almeno 5.000 l, dotata di una pompa sommersa per mettere l'acqua sotto pressione e fare jogging nell'orto.
Le riserve insepolte forniscono acqua a temperatura ambiente, ideale per semina, giovani piantagioni e spezzatino. L'acqua nelle riserve sotterranee è più fredda. Limiterete gli shock termici irrigando la mattina o la sera.

Acqua con un tubo microporoso

Bene con la sua pompa a mano

L'acqua di pozzo è spesso di buona qualità per l'irrigazione, purché sia ​​permesso scaldarsi prima dell'uso per evitare shock termici. Ma a volte, con fori profondi e la natura del terreno, può essere troppo calcarei o troppo ricca di ferro e manganese (che conferisce un colore ruggine), talvolta zolfo o sale. La presenza di questi sali in eccesso può mettere in pericolo la buona salute delle piante e la qualità del terreno. In caso di dubbi, chiedi ai tuoi vicini in città o chiedi un'analisi.

Evitare di spruzzare

Cosparso di giardino

Per aspersione, l'acqua viene sprecata o dall'evaporazione immediata o dal vento sotto forma di microgocce. Inoltre, questa modalità di irrigazione bagna le foglie, i gambi, i fiori che rimangono bagnati a lungo, soprattutto se l'afflusso di acqua avviene di sera. Risultato: le malattie fungine ne approfittano per sistemarsi sulle piante sensibili (cespugli di rose, pomodori, insalate, fagioli, alberi da frutto...), a volte in modo lampo. È meglio annaffiare con il collo dell'annaffiatoio, un tubo microporoso o dei gocciolatori.

Agisci nella stagione giusta

Fiori di Phacelia

Il sistema radicale di alcuni concimi verdi, seminato a fine estate e autunno (phacelia, orzo, fava, segale, avena), rende il terreno più elastico e poroso per una migliore ritenzione idrica. A marzo, una volta tagliata la chioma, i concimi verdi miscelati superficialmente si trasformeranno in humus, favorendo lo sviluppo di microrganismi. La terra diventa quindi più friabile e conserva più acqua. Ma, nel clima secco o in caso di siccità, evitare i concimi di primavera verde che attingono l'acqua a spese delle verdure installate in seguito.

Lascia che le piante attingano acqua

Pallis ai piedi di una pianta di pomodoro

Meglio della zappatura, la pacciamatura vale diverse annaffiature. Evita la formazione di una crosta durante le piogge e le innaffiature (crosta di battuta) e limita l'essiccazione del terreno.
Coprire la superficie del suolo tra le piante e tra le file, pacciame sufficientemente spesse in modo che tutta la terra sia al riparo dal sole. utilizzare tutti i rifiuti vegetali disponibili: falciatura del prato (essiccato due giorni al sole), ramoscelli, rami frantumati, foglie morte tenuti in inverno... Altrimenti, utilizzare paglia o pacciamatura commerciale: carta, amido di cereali bioplastico, scaglie di canapa, baccelli di grano saraceno, fave di cacao. Cospargere abbondantemente (30 l / m2) prima di srotolare pacciame di carta, bioplastiche o altri pacciamatura.

Fai una ciotola per dirigere l'acqua

Utilizzare la pendenza bene per trattenere l'acqua

Nei giardini a sud e sui terreni in pendenza, i giardinieri di solito scavano una ciotola profonda qualche centimetro ai piedi delle piante o un canale da 10 a 20 cm su entrambi i lati delle file per dirigere la l acqua ed evitare il deflusso dal giardino.
Questa è una pratica utile se si zappa regolarmente per favorire infiltrazioni o pacciamatura per impedire l'assestamento della terra e la sua essiccazione.

Colture irrigabili

Annaffiatoio: acqua al collo

La mela di un annaffiatoio è utile per cospargere le piantine con una pioggia fine che non scioglie troppo il terreno. Ma per annaffiare ai piedi delle piante, preferisci annaffiare il collo, senza la mela. È sia più facile, più preciso e, in caso di siccità, molto più economico, per fornire acqua alla base delle piante, al livello della radice. Ma se trovi che ci vuole più tempo, non esitare ad adottare il tubo microporoso, ideale per un'irrigazione precisa.

Semina le piante e le giovani piante

Ombreggiatura di verdure con casse

L'ombreggiamento previene l'evaporazione dell'acqua dal suolo e dalle foglie. Le piantine rimangono più umide e la germinazione è molto migliore. Le piantine di ortaggi sono meno stanche e si sistemeranno quindi più rapidamente.
Piantare le piantine con felci secche o casse piatte. Per le piantagioni, prendere casse di maggiore altezza. Rimuoverli all'inizio delle piantine e 3 o 4 giorni dopo la semina, in modo da non privarli della luce troppo a lungo: ne hanno bisogno.

Bitter spesso la superficie della terra

Binage de charette

"Una zappa vale due irrigazioni", dice un famoso detto. Biner sta sbriciolando il terreno superficiale, usando una zappa o un artiglio per impedire l'aumento dell'acqua dalla profondità, frenare l'essiccazione del terreno e favorire l'infiltrazione senza ruscellamento quando irrigazione.
Rompe anche la crosta asfissiante che si forma sulla superficie del terreno durante le successive annaffiature o piogge violente. Senza questo, le radici e le cose viventi del suolo sarebbero meno attive e le piante ne soffrirebbero.

Scegliere erbe adattate

Erba, una miscela di erbe

In aree asciutte o su terreno molto filtrante (sabbia), il prato non è la soluzione migliore. Ma se vuoi, scegli un prato fatto di piante adattate alla siccità.
Koeleria e Zoysia tenuifolia sono adatte nei climi caldi e non gelati (costa del Sud Atlantico, clima mediterraneo). Altrove, preferisci l'erba a base di festuca o festuca di pecore (durum) che è più tollerante alla siccità prolungata del loglio e di altri agrostis. In ogni caso, è preferibile investire in un prato inglese di alta qualità Etichetta rossa, più potente e più resistente di un prato standard.

Accetta di vedere l'erba ingiallire

EsdemGarden

Ben tenuto, l'erba si sta riprendendo, sotto i nostri climi, relativamente da un lungo periodo di siccità. Certo, può ingiallire e asciugare sulla superficie, somigliante a uno zerbino poco elegante. Ma, non farti prendere dal panico, si rianimerà non appena la pioggia ritorna. Deve essere accettato perché l'irrigazione di un prato è in realtà una fonte di rifiuti e, in caso di restrizione idrica per decisione prefettizia, i prati sono i primi a essere bersagliati dal divieto di irrigazione.

Mantenere una buona altezza d'erba

Proteggi le piantatrici

In contatto diretto con il sole, i vasi di terracotta si riscaldano e si asciugano. Quelli in terracotta sono coperti di macchie bianche causate dalla deposizione di sali minerali, compreso il calcio, per evaporazione. Soluzione: proteggere vasi e fioriere con fioriere.Resina, ceramica smaltata o carta laminata saranno in grado di stare fuori tutta la stagione. coprire anche la superficie del terreno argilla, ghiaia, frammenti di scisto o pacciamatura organica (luccica, girasole gusci...).

Preferisci fioriere cisterna

EsdemGarden

Questa è la soluzione per piante da balcone o terrazzo. La riserva idrica consente un'autonomia da 2 a 4 settimane a seconda delle dimensioni del vaso. Ma, si dovrebbe evitare un eccesso di riempimento, perché le radici delle piante non dovrebbero nuotare in acqua, il rischio di marciume e uccidere le vostre piante. La riserva d'acqua deve rimanere vuota da ottobre a marzo, il periodo di riposo delle piante. Svuotalo regolarmente dopo le piogge o riporta le tue piante al riparo. E stai attento durante le piogge primaverili.

Articoli Correlati Video: DOCUMENTALES INTERESANTES ? ASI ES EL CEREBRO HUMANO,NATIONAL GEOGRAPHIC,DOCUMENTAL,VIDEO,DISCOVERY.


Articoli Consigliati
  • Tiliaceae / Tiliaceae
  • Copertura per piscina: una manutenzione semplice e minimale
  • Bambù: non lasciarti invadere!
  • Come creare una corona vegetale con bacche
  • Quali sono Ice Saints?
  • I miei sentieri sono verdastri, ricoperti di muschi e licheni. Come liberarsene senza usare un pesticida?
  • Novembre al giardino interno
I Più Visitati Della Categoria
Aggiungi Un Commento